Il post perfetto!

| 9 commenti

"De um modo geral, o homem
tem de andar às apalpadelas;
não sabe de onde veio nem para
onde vai, conhece pouco do mundo
e menos ainda de si mesmo."
Goethe

rosieSpegni la sveglia, alzati, fai colazione, son finiti i biscotti al cioccolato. Neanche loro riescono a stare in questa casa, devono essere scappati di notte. Notte irrisolta.  Notte balorda, canti di gatti inquieti.
Cantano,
CANTANO,
can-ta-no,
piangono.
La primavera del loro, del mio, scontento. Luna pallida, sole grigio invisibile. Una e due e tre sveglie senza sveglia, veglie senza veglia, figlio senza figlia, foglio senza foglia. Abbaglio, deraglio, imbroglio, m’imbriglio, bisbiglio, coniglio, du’ spaghi senz’aglio.
Formo un esercito di ben straordinario calibro, tutto da solo, forgiato nella tradizione dei padri inquieti, inquieti come i gatti sotto casa, come i biscotti al cioccolato. Come me.

"some might say the sunshine follows thunder: go and tell it to the man who cannot shine"Oasis

Sole grigio, invisibile. Sole, comunque. Luce e forza riscaldano la strada e i gatti, perdìo riscaldano perfino i biscotti al cioccolato, ovunque siano arrivati, ormai. Luce fioca, uggia, ma luce. Luce e sole e speranza, fioca. Oasi d’asfalto. Formo un esercito, da solo, di ben straordinario calibro. Formo un esercito, esercito, solo, calibro, straordinario. Mantra, mantra, esercito, calibro. Don’t mean a thing if you ain’t got that swing. Doo uap, doo uap…
Doo uap…
Doo…
uap…
Doo..
..
.

Il cielo è blu
Bah!

[NOTA: Post composto seguendo le regole teorizzate nel post precedente. Non cercateci significati che non esistono, è un ameno cazzeggio stilistico e basta. Tanto per essere chiaro, NON VUOL DIRE NULLA. E non mi rappresenta, a parte la cosa dell’esercito di ben straordinario calibro, quella si, la gatta della foto è mia, ah anche la citazione degli Oasis, e anche i biscotti al cioccolato. No, Goethe in portoghese no e neppure gli stati d’animo descritti, qualunque cosa ci abbiate letto.]

9 Comments

  1. Mi è piaciuto il Little Italy e credo proprio che ci tornerò presto. La prossima volta che vi vedrò ci faremo un super mega giro di birre…

    Offro io!!! 🙂

  2. Vorrei poter condividere il tuo dolore, ma sto solo cercando un termine di paragone negativo che riesca a rivalutare la mia solita vita di merda.

  3. preoccupante! mi piace ‘sto post. se non avessi forzato tanto la mano con le sequenze di parole separate da virgole sarebbe passato per vero 🙂

  4. ORPO HO LETTO SOLO ORA!!!

    offre Paolone? chiamatemi eh… c’ho una seeeeeeete che lévati 🙂

  5. Tambu: è la sensazione che dava anche a me, per questo ho calcato la mano su quel punto e su un paio d’altre cose…

    Paolone: Little Italy, se pablo ritorna vivo da verona proviamo a venire sabato, il venerdì non ne vale la pena, ma a me la birra non piace, me lo offri un cuba? 😉

  6. spassky: si, mi aspettavo un altro commento, però….

  7. hardla questo post mi ha aperto gli occhi… è una cosa che ho sempre pensato anche io, ma probabilmente a un livello inconscio, non focalizzato. Mi son fatto un giretto per blog di sconosciuti con in mente le regole e non ti dico lo sghignazzamento :)))

  8. grande post, sono commossa

  9. si, De, ci siamo quasi, ma non era quello…

Rispondi

-->