Venerdì pigro e sincero

| 9 commenti

E’ che è una di quelle sere che si lasciano vivere senza fatica, me ne sto sulla poltrona a guardare CSI, oppure scrivo sul blog. Era molto tempo che non passavo un venerdì a casa, non che sia fiero di starmene qui, sia chiaro. In fondo ci passo quasi tutte le sere della settimana e il mio venerdì è un po’ come la libera uscita dei militari. Ossia bevo, giro senza meta e sparlo delle donne. No, vabbè, poteva anche andare peggio. Non ho fatto nulla per uscire stasera, sono molto pigro. Qualcuno è alla prima di Guerre Stellari, una di quelle robe che magari inizia a mezzanotte e un minuto e bisogna prenotare con una settimana d’anticipo. Troppo pigro. Gli altri, boh, non so, telefonate non ne ho fatte, avrei potuto, ma il motivo l’avrete già immaginato.
Potevo iniziare uno dei miei soliti post stracolmi di cazzate, oppure una lista, non so. Stasera, invece, sono insolitamente sincero. Pericolosamente poco incline alla mia solita reticenza. Sarà che queste cose costano fatica, l’onestà è più facile, non devi inventare. Anche se inventare non è la parola esatta, in genere non invento, ciò che scrivo di me è fondamentalmente vero, è che bisogna leggere tra le righe e non sempre si ha la voglia o la capacità di farlo. O semplicemente mancano i riferimenti, perché io amo i sottintesi, adoro gli "inside jokes". Che poi non ho mai capito perché l’omissione è equiparata alla menzogna, in fondo dire una verità parziale è comunque meglio di una falsità totale, no? Occhei, sto divagando, ma questo post è nato così, l’avrei chiamato "pensieri in libertà" se non sembrasse il titolo di un brutto libro di poesie.
Ho ancora mezzo pacchetto di sigarette, quindi posso tirare avanti fino a domattina senza dover uscire. Non ho sonno, potrei capitare di nuovo qui. La canzone è The Girl from Ipanema, un buon sottofondo. I capelli, come altre mie faccende in sospeso, avrebbero bisogno d’un bel taglio. Ma stasera non me ne preoccupo. Stasera sono pigro, di testa soprattutto.

Domani mi farò la barba. Il resto, si vedrà.

9 Comments

  1. oh, anche io ho una serata pigra a casa. Anche a me hanno proposto star wars, e l’idea mi annoiava. E anche io ho scritto sul blog. Ma io sono stata più cattiva, me la sono presa col mio capo espiatorio personale di questo mese.

  2. in effetti, rileggendolo stamattina, mi sorprende di quanto questo post sia innocuo. di solito ho una propensione naturale per la cattiveria verbale… pazienza, sarà per la prossima volta. vado a farmi la barba.

  3. vabbè, parli parli e non dici niente.. comunque star wars era una vaccata.

  4. preterizione al contrario

  5. Be’… dopo questi ultimi tre commenti pregni di significato, un bel

    _,.-°”°-.,_,.-°”°-.,_,.-°”°-.,_,.-°”°-.,_,.-°”°-.,

    non ce lo vogliamo mettere? 😀

  6. anche un oiboh! non ci starebbe male

Rispondi

-->