Tele-visioni

| 5 commenti

 ["Cinematografo", trasmissione visibile da qualche parte nella notte di RAI1]

Marzullo: "Si fida più del giudizio dei critici o del pubblico?"

Hardla: "Mi fido del mio. Raramente sono in disaccordo con me stesso."

Marzullo: "Una battuta sagace. Si spieghi meglio."

Hardla: "Con piacere. Per farle un esempio, non ho bisogno di leggere una recensione o sentire il parere della gente per dirle che Provincia Meccanica è una troiata clamorosa."

[I critici presenti in studio sorridono visibilmente, scambiandosi high-five con nonchalance]

Marzullo: "Però ha dovuto guardare il film."

Hardla: "Si, questo è l’inconveniente principale."

Marzullo: "Bene, amici della notte, con questo la puntata giunge al termine. Ringrazio i gentili ospiti che sono intervenuti stasera. L’appuntamento è per la settimana prossima, se avrete la bontà di seguirci. Buona notte."

[mentre la telecamera allarga su una panoramica dello studio e prima che la dissolvenza sfumi sul nero, si intravvede Hardla che piange, portando le mani al volto, consolato dai critici cinematografici…]

5 Comments

  1. Cosa c’è di bello di andare al cinema con te è che quando vedi un film brutto te lo dimentichi subito..

  2. in realtà ne hanno parlato proprio in quella trasmissione, e non proprio in termini entusiastici

    ma non ti preoccupare, me ne dimenticherò abbastanza presto, come mi succede sempre per tutto quello che vedo, sento o leggo…

  3. per la serie “dico un mucchio di cazzate a un mucchio di persone”?

  4. io gliel’ho giurato. ma non mi ha creduto!!!

  5. dedee: mi ricordi frasi che ho già detto e sentito…

    disagi: ma hai fatto giurin giurella? sennò non ha valore legale…

Rispondi

-->