Quella roba dei delfini

| 27 commenti

Non sono mai stato tipo da prendere e andare un giorno intero ad avvistare animali. Premesso ciò, qualche settimana fa ho preso e sono andato un giorno intero ad avvistare animali. Cetacei per la precisione. In realtà ci sono andato perché adoro le gite in battello. E perché ad invitarmi sono state due splendide ragazze. Mica una, eh, due, il sogno di ogni uomo con valori appena accettabili d’ormoni. Ma essendo un signore non m’addentrerò in particolari piccanti su questa vicenda. Particolari che, al momento, non ho affatto voglia d’inventare.

Ma veniamo agli animali. Oh, non ci crederete, ma avvistare mammiferi di grosse dimensioni che nuotano liberamente in mare aperto, è davvero una figata. Soprattutto quando non si tratta di Panchin. Che comunque in acqua fa anche lui una qual degna figura. Ma non è la stessa cosa, fidatevi.

Lo ammetto, non sono mai stato un grande amante degli animali. Quando vado in giro per boschi attiro teneri scoiattolini batuffolosi e con mossa repentina li catturo e mi ci soffio il naso come fossero Kleenex. Poi li appallottolo e ci do fuoco, prima di buttarli su un cumulo di foglie secche. Nel caso fosse marzo, e di foglie secche non se ne trovassero in giro, me le porto da casa all’uopo. E tutta questa trafila solo per non dover frugare dentro lo zaino, che si sa che i fazzolettini finiscono sempre in fondo, per una legge di gravità tutta loro. L’incendio invece è uno sfizio personale. Insomma, la natura non è il mio forte.

L’altro giorno, però, pure un cinico bastardo come me è riuscito a emozionarsi. Il momento prima sono lì a studiare l’angolo migliore per il sole che se il battello va verso ovest di mattina e torna ad est alla sera che palle vuol dire che il sole ce lo becchiamo sempre di spalle. E dopo un secondo mi ritrovo abbracciato al sosia brutto di Michael Moore a indicare in lacrime un puntino nero nel mare, e ad esclamare "oooooh" con una partecipazione inferiore soltanto alle esclamazioni di stupore e meraviglia che solitamente le signore riservano alle spose che escono dall’auto sul selciato davanti alla chiesa. Sarete stati a un matrimonio? E allora sapete di cosa sto parlando.

Solo che qui l’ipotetica sposa è scesa dalla macchina per otto ore di fila. E ogni "ooooh" era più intenso del precedente. "Guarda, il delfino!", "guarda, ancora il delfino!", "guarda, sempre lui!". Per inciso, alcuni delfini continuano a saltare fuori dall’acqua, affiancati ai battelli, soltanto per sentire le esclamazioni cretine di noi spettatori. Chissà quante risate si fanno.

Se anche voi volete esclamare "ooohh" come dei cretini, oppure volete farvi due risate alle nostre spalle, beh, è il vostro giorno fortunato, cocchi. Che il vecchio Hardla ha filmato tutto. Certo, non è stata una mia idea, fosse stato per me avrei continuato a fare altre 85 foto a pinne dorsali che a turno sbucavano fuori dal pelo dell’acqua. Poi m’han detto "ma perché non fai un filmino?" e mi sono messo a piangere per la semplicità dell’osservazione e per come io avevo sino a quel momento sprecato tempo e batterie della digitale.

Ecco il filmino. Ma prima, visto che mi sento generoso, nonostante tutto il mondo stia andando in vacanza e porca zozza le mie due piccole sfigatelle settimanine di ferie iniziano tra 8 giorni, beh visto che sono così buono vi regalo una foto che ho scattato il giorno dei delfini. Delfini qui non se ne vedono, però c’è una formazione di ondine davvero stupenda, anche per i colori. Se volete usatela come sfondo del desktop, o almeno questo è l’uso che ne faccio io. Ma non è l’unico possibile: ad esempio mi suggeriscono che è ottima anche come carta da parati un po’ optical. Basta stamparne 500 copie, e sperare non s’esaurisca la cartuccia del cyan.

E adesso ecco il filmino, per davvero.

27 Comments

  1. ooohhh oohhhh ohhhh..che carini….ohhh ohhh… pero riguardo al Panzcetaceo la prossima volta che faccio il bagno VOGLIO sentire lo stesso ohhh di ammirazione….poi dove la trovi una balena che sa fare le scoreggione tsunami..lo schizzo magico e soprattutto la pinna con un solo occhio?!?!

  2. PanChin:

    Vuoi dire che questo sei tu??? ;D

    Hardla:

    Post divertente, come sempre 🙂

    Per vedere il filmato e fare

    ohhh ooohhh

    che meraviglia

    che meraviglia


    come i bambini dello scopofilo dei piccioni dovrò aspettare che riapra il l.i.d.o., che coi 56k ci metto una vita, e poi da quel sito non riesco nemmeno a scaricarlo tramite keepvid.com

  3. Prova a guardare qui..è la prova dell’esistenza del pesce scorreggione..

  4. Bravo, mi sono fatto delle belle risate a leggere il post, e poi ho fatto un bel sorriso di ammirazione a vedere la foto che è una signora foto, e per ultimo ho fatto oooh guardando i delfini, e pensando che una volta o l’altra voglio farlo anch’io. Credi che potrò portarmi degli scoiattoli sul battello?

  5. Panchin: ma quante ne sai? è il vantaggio d’essere nato in una cittadina di mare respirando salino e esche secche…

    fry: ma che, adesso i laboratori chiudono ad agosto? mi sembra stranissimo.

    spassky: il casino è trovarli, all’expo. magari portateli da casa. ma attento che tendono anche loro ad andare sul fondo dello zaino, come i kleenex.

  6. Il l.i.d.o. si fa tutto agosto di ferie.

    Gli altri non so, ma anche quello di Telematica ad Agosto chiudeva.

    Dal 6 al 19 sono proprio chiusi i cancelli.

  7. Senti un po’ tu !

    Con gli scoiattoli fai quello che vuoi.. ma vedi di non incendiare i boschi dove vado per funghi, capito?!

    PS No, no, che domani parto per le ferie con lui. Quella che ho pensato su Panchin, non la posso scrivere, mannaggia.

    Sulle due splendide ragazze.. no, no, anche lì meglio di no, che poi mi linciano. 😀

  8. Secchin:

    Ah-aah… Ma quindi tu sai chi sono queste due tipe misteriose!!!!

    Chi sono? Eh, eh?? Chi sono? Chi sono?? Chi sono???

    😮

    :-O

  9. mi immmagino le frotte di studenti di ingegneria disperati ai cancelli che urlano “fateci entrare fateci entrare!” mentre la polizia cerca di disperdere la folla usando gli idranti…

    comunque le tipe le conosci anche tu. una di sicuro, l’altra forse non t’è mai capitato di vederla, o forse si, non so.

    secchin intanto mi preoccupa. i suoi ormoni sono ben oltre norma e si sta allenando a fare il piacione da balera, di quelli che a cinquant’anni fanno i commenti galanti su qualunque mammifero dotato di mammelle.

  10. Sì sì… io ho tentato di forzare il blocco ma sono stato respinto da una carica di alleggerimento! XD

    La Debby e la sua amica Daniela?

  11. Sugli ormoni del Secca sono io ad essere piu preoccupato..non vorrei trovarmelo attaccato alle mie di mammelle..sai che faccio appena lo vedo gli faccio una iniezione di progesterone mescolato a bromuro..cosi mi diventa un viados brasiliano..pardon portoghese..

  12. Panchin: è la volta che faccio due lire.. 😀

    Hardla: ok. Informazione grazie: ma il piacione da balera che tu sappia rimorchia? Almeno a 50 anni dico?

    Non vorrei perdere tempo.. 😉

  13. visto il filmato. il rumore di fondo fa pensare che siate a bordo di un motoscafo guidato da scafisti seguito da un elicottero della polizia. infatti, ad un certo punto la mano dell’operatore (tu) diventa malferma, segno della crescente tensione. e quando l’immagine si interrompe, sicuramente è perché vi hanno bombardati.

    no, no ce la faccio a fingere… ho fatto ooooooh per tutto il tempo anch’io… sniff…

  14. p.s. se sentirai parlare di un improvviso tsunami in portogallo, vorrà dire che qualcuno (…) ha avuto l’ardire di tuffarsi

    p.s.2 perché non usare il pesce scorreggione nella creazione di vasche idromassaggio a risparmio energetico?

  15. fry: jessica alba e giorgia surina. no scherzo, erano loro. che naturalmente è anche meglio, eh, sia chiaro.

    panchin: nel dubbio non rasarti, così sembri più virile ed è più difficile equivocare. e non lavarti.

    secchin: se poi te lo dico tu mi peggiori, in un caso o nell’altro. meglio tenerti nel dubbio.

    blixxxa: in fondo anche tu sei una tenerona, con una fantasia malata.

    il pesce scorreggione però è come l’ospite scorreggione, non puzza dopo tre giorni, puzza da subito…

  16. attento a non beccare questo scoiatolo qui nel bosco http://www.youtube.com/watch?v=OSbt3LXv3vQ

  17. Proprio Giovedi’ sono passata davanti al palazzo del Delfino. Mi sono stancata tanto ma ne e’ valsa la pena.

  18. Sono Kutuzov dal portatile, visto che il mio computer HP e’ fuso dopo sei mesi dall’acquisto. Essendo un HP pure il portatile mi procurero’ un estintore quanto prima. Maledetta HP.

  19. da4coni: beh, un po’ come quei kleenex imbevuti di mentolo…

    kutuzov: ma come hai fatto a fonderlo? ha preso fuoco?

  20. Kutuzov:

    Palazzo del delfino?

    Non ho colto…

  21. a vedere i delfini del santuario ci andai pure io, anni fa, bello. La volta piu’ emozionante pero’ e’ stata vedere una balena, saltare fuori dal’acqua a un paio di metri dalla barca, girarsi leggermente e vedere il suo enorme occhio fissarci un interminabile attimo e immaginare che essa fosse talmente intelligente da domandarsi chi cazzo fossimo e cosa facessimo tutti li’ con la bocca spalancata e 5.000 euri di macchine fotografiche e telecamere a fissarla.

  22. E’ Delfino, non delfino. Sono stata a Parigi, e’ bellissima.

    Il computer (HP!!!) ha surriscaldato come un selvaggio e poi… PUFF! E’ fuso l’alimenatore o come cazzo si chiama. Erano le 23 e sono rimasta senza luce fino alle 5 del mattino, cosi’ ho fatto la valigia a lume di candela. Marushka s’e’ divertita da matti, beata lei, io non molto.

  23. Cioè a parigi c’è un palazzo detto Palazzo del Delfino (Delfino di Francia a sto punto)?

    Non ricordo…

    …la mia unica volta a Parigi avevo 14 anni, e in storia & geo sono sempre stato svogliato.

  24. Mi piacciono, i delfini.

    Peccato che poi ci si siano messi quelli di Greenpeace a far guerra alle tonnare.

    Avevano un buon sapore.

  25. Ecco perchè gli scoiattoli adesso si sono attrezzati con le vigorsol…

  26. dedee: un enorme occhio clinico, se al volo è riuscita a valutare in 5000 euro il prezzo totale dei vostri apparecchi da ripresa. probabilmente lavorava da unieuro.

    kutuzov: io farei un concorso di colpa tra il tuo alimentatore e l’impianto elettrico di casa vostra, che sospetto abbia qualche ruolo nella vicenda.

    seaweeds: datti al pesce palla. pere che il fugu sia molto buono e magari trovi un cuoco inesperto che te lo prepara come meriteresti…

    topperblog: eh, si. dicevo che mi fanno l’effetto dei fazzolettini imbevuti di mentolo… stessa cosa.

Rispondi

-->