Ma porc….

| 16 commenti

Ecco, lo sapevo. Una volta che trovo il partito perfetto da votare, quello se ne sta dalla parte sbagliata dell’arco costituzionale. Potrei scrivere milioni di cazzate per spiegarvi il perché di questo mio rammarico, ma sono sicuro che, almeno stavolta, un’immagine valga davvero più di milioni di cazzate.

Guardate un po’…

Lo confesso, in passato ho praticato più volte il voto ironico, talvolta ho scelto apposta i partiti (o i candidati, quando si poteva ancora esprimere la preferenza) più improbabili, solo per il gusto di votarli e di vantarmi con gli amici. "Bello stronzo", penserete. E avreste perfettamente ragione. Anzi, per dirla in temini più attuali "bel coglione".

Ma stavolta non è tempo di ridere, me ne rendo conto, semmai bisogna turarsi il naso e rispondere "obbedisco" alla propria coscienza. E purtroppo DC-NPSI stanno appena alla destra di quella linea immaginaria che separa il male politico dal bene, o comunque dal meno peggio. Peccato, avrei premiato volentieri la loro ironia. E non pensiate che sia umorismo involontario, il loro. Voglio credere che siano perfettamente coscienti dell’enorme potenziale umoristico del loro slogan. Avessero voluto essere presi sul serio, di sicuro non avrebbero candidato Pippo Franco come Capolista nel Lazio.

No, dico, PIPPO FRANCO. Come CAPOLISTA. Cioè, non so se mi spiego: un giorno costoro si sono radunati attorno a un tavolo in un ispirato brainstorming e si sono detti "chi possiamo scegliere come rappresentante dei nostri valori e delle nostre ideologie nella grande regione del Lazio?". E tutti in coro: "ma Pippo Franco, naturalmente!". E poi sono scesi in strada ruttando e scorregiando, cantando per le vie di Roma "mi scappa la pipì, mi scappa la pipì, mi scappa la pipì, papà… non ne posso proprio più, io la faccio qui!". Gran burloni quelli della lista DC-NPSI.

Perciò capisco che un reverendissimo padre della Prima Repubblica come il Senatore a vita Giulio Andreotti, uomo notoriamente molto ironico, abbia dichiarato che domenica voterà Pippo Franco. Non ci credete? Guardate nel sito del Nuovo PSI. Belin, vivessi a Roma, l’avrei votato pure io. O almeno sarei stato fortemente tentato di farlo, se il momento politico non fosse stato così importante. E se il Presidente del Consiglio non m’avesse intimato di non fare il coglione, naturalmente.

16 Comments

  1. Non trovi una certa somiglianza con in nostro attuale scoglionatissimo presidente del consiglio? gambe a cavalcioni (che lui può ormai solo sognare) a parte…

  2. Accipicchia però..”La gatta da pelare” con quel tipo di locandina…ragazzi,altro che “L’Aiuola” di Grignani..qua si tratta di un uomo avantissimo…laziali di tutto il mondo..votateloooooo!!!!:-D

  3. cocofelix: mah, giusto giacca e camicia. ah, e la pelata…

    randombaby: e lo è dagli anni ’70… occhio, però, non fate scherzi, amici del lazio. il partito sta a centro-destra…

  4. Comprendo bene le tue ragioni…

    del resto quasi lo meritavano il voto…

    come la lista alle passate politiche

    “Abolizione dello Scorporo-No ribaltoni”…

    era geniale…

    cerca di scoprire dove sono finiti quei signori eletti nella lista succitata!

    Baci Kuntz

  5. Potevano fare di meglio Alvaro Vitali capolista

    serpe

  6. Ma voi genovesi avete qualche illustre e rappresentativo politico purosangue? Un personaggione, insomma? Dopo Cristoforo Colombo, chi si è messo in politica?

  7. alekskuntz: eh, belin. mica sono l’ispettore derrick. come cazzo faccio a scoprirlo?

    serpe: mah, secondo me Alvaro Vitali non si sarebbe mai mischiato con gente di quella risma…

    marchesa: mi cogli di sorpresa. di quelli notevoli mi viene in mente solo Sandro Pertini. di quelli meno notevoli forse puoi conoscere Scajola, Burlando, Taviani (morto) e Alfredo Biondi. Di sicuro ci sarà qualcun altro di più importante, ma ora sono mezzo brillo, quindi accontentati…

  8. e comunque non sono tutti genovesi. diciamo che sono liguri…

  9. w la terra dei cachi e le cacate nostrane…:(

    w capitan basilico!

  10. peccato, non si sono presentati nella circoscrizione estero…

  11. L’avevo letto quando uscirono le liste ma li per lì, in mezzo a tanto pattume, non avevo dato il giusto peso alla comicità della cosa 😀 😀 😀 Già DC più PSI era un’idea malata… Pippo Franco capolista è delirio.

    Hai fatto bene ad evidenziare questa perla, è veramente molto significativo… 🙁

  12. nessuno77: scusa, chi cacchio è Capitan Basilico?

    dedee: eh, già. ma in fondo non è un gran male, stanno dalla parte sbgliata (si, vabbé a te non te ne frega molto ormai… però…)

    aqualung: e non trascurare la gemma finale, Andreotti che vota Pippo Franco! Ha un che di contrapasso dantesco!

  13. ma stai dicendo sul serio? ma davvero? ma RIDO! è tutto straordinario! Davvero! li invidio! e qui della gente dovrà votare fabio mussi, pensa te che ingiustizia!

    ps. ma DC + PSI lo si deve calcolare al limite da 0 a più infinito?

  14. Tutto vero. Io però non sottovaluterei il potere mediatico di Mussi.

    Immagino lo slogan (forse poco originale):

    PIU’ MUSSI PER TUTTI

    Certo “più mussa per tutti” sarebbe preferibile, oppure un caustico “più musse per tutti”…

  15. L’altroieri Mussi era in Piazza Martinez. Stava tutto gobbo dietro una che leggeva qualcosa con voce stridula.

    Commento di mia sorella (13 anni) senza che me medesimo le dicessi nulla: “E’ inquietante”.

    Ho riso abbastanza, senza possibilità di contenimento.

  16. caspita dev’essere stata una bella manifestazione, e così vicina a casa mia. devo dire che, colpevolmente, mi sono perso tutti i comizi. immagino che c’avrei ricavato ottimo materiale.

Rispondi

-->