L’uso delle mani sui mezzi pubblici

| 4 commenti

Lungi da me l’idea di essere blasfemo. Cioé, in realtà chissene: se qualcuno si turba per queste cazzate se lo merita Alberto Sordi. Magari è una roba che ho notato solo io, non so, ma ci avete mai fatto caso che la gente, taluni almeno, si fa il segno della croce quando passa davanti ad una chiesa? Che c’è di strano, mi direte, miei saputelli del cazzo. Eccesso di zelo, devozione sopra le righe, tutto normale, no?

Tutto normale fino ad un certo punto, perché costoro il segno della croce se lo fanno solo quando sono sull’autobus. Sei sull’autobus, ti stai facendo gli affari tuoi, magari leggendo le ultime notizie sul Genoa sul tuo smartelefono e ad un certo punto, transitando davanti ad una qualsiasi chiesa, zac, la tizia di mezz’età tendente alla ragguardevole si fa il suo bravo segno della croce. Mi capita un fracco di volte, sempre sull’autobus.

Non vedo mai segnarsi la gente che cammina, a partità di chiesa. A partità di gente. Mai quella in macchina, men che mai quella in motorino, ma metti che lì magari ci sono pure motivi pratici.

Insomma, la gente sull’autobus, soprattutto quella di una certa età e soprattutto quella di genere femmineo, si segna. A piedi no. In macchina mah, in motorino figurarsi.

Tutta quella gente non ha lo smartelefono da spippolare. Non hanno un loro mondo segreto in cui rifugiarsi per cercare di ignorare il fastidio dell’altra gente che ti si spiaccica addosso sui mezzi pubblici. Cioé, ce l’hanno, solo che non è tecnologico, è più tradizionale ed immateriale e il suo culto non prevede il quotidiano aggiornamento delle app e del sistema, ma un singolo atto cumulativo di aggiornamento spirituale domenicale. Come il Genoa, del resto, e tutto torna.

Solo che io il mio smartelefono lo smanetto anche quando cammino, perché costoro a piedi se ne stanno buoni buonini?

Non lo capirò mai. O forse magari quando avrò un’età tendente alla ragguardevole e sarò troppo vecchio per spippolare il prossimo smartcoso futuribile.

Speravate in un post pruriginoso, leggendo il titolo, eh? Maiali che non siete altro…

4 Comments

  1. 1) se fossi su wordpress vedrei in automatico che hai scritto un nuovo post. Così invece o mi avverti o non me ne accorgo, e pare non se ne accorga più neanche Amedeo Minghi
    2) ieri ho scritto un brillante e simpatico commento, ma a quanto pare l’iphone e il tuo blog sono entrati in conflitto. Non ho intenzione di riscrivere male adesso quello che avevo scritto bene ieri.
    3) ciao Hardla <3

  2. io sono su wordpress, basta che mi metti tra i preferiti, caruccia…

Rispondi

-->