La Perfetta Imperfezione

| 32 commenti

Uno dice: me ne vado a Brescia a vedere la mostra di Gauguin e Van Gogh. Bello, no? Una gita con gli amici, viaggetto in macchina, autoradio e canzoni in emmepitre, che ci mancava solo la chitarra, ma anche se ce l’avessimo avuta, la chitarra, non l’avremmo suonata lo stesso, perché mica la sappiamo suonare, noi. Però ci siamo capiti, vero?
Però…. eddai lo sapevate che c’era un però, siete ragazzi svegli, l’avete capito dal titolo che se le cose fossero andate bene avrei scelto altre parole. Però, dicevo prima che m’interompeste, le cose non vanno mai come uno se le immagina. E pure se io non m’immaginavo nulla, in questi giorni non brillo certo per inventiva, lo stesso la giornata ha fatto schifo. Ma non schifo normale. Uno schifo super, quasi spettacolare.

Da dove iniziare? Dai il viaggio d’andata non è stato male, ho dormicchiato, ho detto stupidaggini. Tutto regolare. Tranne la nebbia che ci ha impdito di ammirare finalmente (al quinto tentativo) l’ex centrale nucleare di Caorso. Che ha di speciale ‘sta centrale? Proprio nulla, ma ormai è diventato un punto d’onore riuscire a vederla senza uscire dall’autostrada. Comunque, nebbia, tentativo fallito. Ma le tagliatelle al sugo di Bambi dell’autogrill non sono così male, anzi.

La mostra. Bellisima. Almeno così m’hanno detto. Io non sono riuscito a vedere nulla. Corridoi intasati di persone che, per quanto interessanti, non meritavano uno sguardo troppo approfondito. I quadri si, ma erano coperti dalle suddette persone. Dopo 15 minuti avevo già finito un giro veloce e scazzato, e Pablo pure. Abbiamo cercato di far sbollire l’incazzatura guadando la mostra di De Pisis, almeno lì non c’era nessuno. Ma non è bastato per risollevare un umore che, beh, non era ottimo neppure in partenza.

Viaggio di ritorno, le solite canzoni in emmepitre, i soliti cori di montagna, il panino al salame all’autogrill. La chitarra non non l’abbiamo trovata, nel frattempo. Umore sotto le scarpe per tutti, si vede che coi Cazzi Miei di cui parlavo qualche post fa ho contagiato pure gli altri. Un freddo porco. E fosse solo quello. Il freddo è diventato nebbia. La nebbia pioggia. La pioggia diluvio. Ma è quando il diluvio è diventato neve, e mica due fiocchi, autostrada imbiancata da Piacenza a Ronco Scrivia, fiocchi grossi come padelle, sparati ai cento all’ora sul parabrezza… quando è successo tutto questo, beh, abbiamo capito una cosa. Che una giornata di merda può capitare. Ma quando la merda raggiunge dimensioni bibliche, le sette piaghe d’Egitto e roba simile, allora lo capisci che quella giornata non la dimenticherai tanto presto. La perfetta imperfezione.

32 Comments

  1. poteva andare peggio… il terremoto, l’innodazione, le cavalletteee

  2. Io invece dico che anche Igor avrebbe avuto difficoltà a sostenere il suo “potrebbe esser peggio”… 😉 già pioveva!

  3. Belin, allora il mio Milano-Brescia stipata in treno è stato un viaggio di tutto relax!

    Mi spiace che abbiate visto poco, ma di domenica c’era da aspettarselo, d’altronde ho rinunciato all’idea di tornarci proprio perchè non potrei più andarci in un giorno infrasettimanale 🙁

    Io di questa mostra ho visto solo Van Gogh, però, cavolo, l’ho visto!!

  4. beh poteva andare peggio si…tipo il dover fare una gara sulla giostra a chi prende il ciuffetto di peli…o forse era meglio restare al bar dei fighetti a vedere il curling??No la mostra era veramente stipata tipo vagone del treno sulla milano brescia o tipo una lancia Y con quattro persone a bordo (e l’intero esercito canigattista)

    Ma i miei tredici anni di rugby e circa 105 kg di puro amore mi hanno permesso di vedere i quadri in modo abbastanza umano…alcuni veramente splendidi ma la cosa che non sopportavo proprio erano le guide che ti inseguivano di quadro in quadro tirandosi dietro uno sciame di cavallette bipedi che mormoravano uuhhh che beeelloo..in quanto all’inondazione era quasi preferibile alla pioggerellina gelata che ti accarezava “dolcemente” il viso portata da una dolce brezza invernale…aka un freddo veramente porco…il terremoto no quello non c’e stato e allora forse poteva veramente andare peggio…anche se “qualcuno” ha fatto quasi cadere un malvivente che era appena uscito in permesso da un carcere vicino alla mostra…ma questa e’ una altra storia… Panz

  5. almeno il panino al salame era buono? 🙁

  6. Ma nemmeno uno squillo per dirmi: te ci sei?

    Magari vi cambiavo la giornata. In peggio.

    Che sono anche di Brescia e potevo fare da Cicerone.

  7. Tornato eh!

    Bravo… mancavi all’appello.

    Baci amore

    Kuntz

    buahahahahahahahah

  8. dedee: si, è vero, always look on the bright side of life… dudù, du duddududdudù…

    cocofelix: eh, se pensi che in Frankenstein Jr. non nevicava neppure.

    aurigafenice: nel mio caso ha influito, e non poco, anche l’umore pregresso.

    panz: io le guide me le sono schivate, sai, col percorso netto in 15 minuti non mi sono troppo fermato a perdere tempo con loro…

    doc: buono, ma le tagliatelle al sugo di bambi erano meglio.

    seawedds: lo squillo te l’abbiamo pure fatto, ma tu non c’eri.

    aleks: si, mancavo anche dal mio appello, non mi trovavo più. però certe confidenze e certi nomignoli mi imabarazzano pure se me li fa una ragazza, figurarsi tu!

  9. Più che altro l’imperfezione totale!

    Baci amore (ah ah ah ah ah) ;-p

  10. 🙂 quello stesso giorno, il Topo ed io, stacamo montando le scaffalature metalliche del nostro nuovo negozio (un mazzo tanto) quando l’aiuto zio ha esordito “oh, bene, un po’ di pioggia ci voleva che almeno scioglie la neve rimasta”. Tempo due minuti e la pioggia (a Isola del Cantone) era una neve fitta fitta, e il menaggio della giornata, mentre si avvitavano bulloni era “meno male che piove!” 😀

  11. Ops, questa qui sotto ero io, sorry!

  12. Ma uffaaaaaaaaaaaa!:-/

    sto ‘ascccpita di Splinder mi caccia fuori da log! o belin che l’aneghe!

    Morghy la rossa…

  13. Scriverle prima certe cose ????

    Io avrei gia’ prenotato la mostra per domenica prossima (con pagamento anticipato !!!!) … e dire che ero cosi’ entusiasta … 🙁

  14. be almeno Simo sai a cosa vai incontro…

    De

  15. Avrete sbagliato numero… qui, squillo, non ne sono arrivate.

  16. Sono geloso d orientprincess!

    E comunque… signori…domani tutti a votare per

    PIERENATO o per SIMON. L?Italia si divide, Buoni o Cattivi… fa la tua parte! Sono curioso di capire come poi la parodieranno (in trasmissione) i tre Gialappi.

    E voi cosa votate?

  17. orientprincess: un capolavoro d’imperfezione, mica è facile toppare così alla grande. distinti saluti e ossequi…

    morgana: beh, in bocca al lupo per il negozio, allora. negozio bagnato, negozio fortunato. pensa poi con una nevicata che fortunona che avrete!

    sim: noi siamo entrati alle 17.30. Magari in altri orari è meglio, spero tu abbia prenotato per le 19…

    de: sì, si porta una divisa da football americano…

    seaweeds: squilli però si, ma tu non c’eri, a casa… per tua fortuna, in tutti i sensi…

    aleks: cos’è? anche tu fai parte delle sue numerose schiere di ammiratori? per il GF, scelta difficile, buttare fuori il deficiente alienato peché è giusto così, oppue farlo rimanere per il nostro diletto? sono combattuto…

  18. sto giusto leggendo un divertentissimo libro nel quale si investiga su un omicidio nella casa del GF….

  19. ci arriveremo, stai tranquillo… prima o poi succederà…

  20. ingresso ore 16:45. consigli di portarmi un elmetto ?

  21. o delle fialette puzzolenti, tante. da buttare con nonchalance in mezzo alla folla dai quadri più famosi.

  22. Non è per volere essere migliore di te :-P, ma vuoi mettere: avevo gli unici tre giorni liberi per andare a sciare e cosa dice il meteo? Tre giorni di neve, ovviamente! Questo per tralasciare la mole di lavoro e rotture di coglioni che si sono incollate alle mie chiappe…

    serpe

  23. Viva Simon, viva i belli e moderati…

    basta con tutto questo individualismo, basta con le persone brutte.

    Belli, vincenti e tranquilli con tutti (che vuol dire solo ipocriti… ma mica è un disvalore).

    E basta tradire i miei affett! Non sono come tutti gli altri!

    Kuntz

  24. “tipo una lancia Y con quattro persone a bordo (e l’intero esercito canigattista)”..

    E’ caDigattista, l’esercito di Cadigatti! Ma possibile che devo star qua tutte le volte a spiegarvelo?

    Seaweeds, ti ho chiamato io sul numero di casa, probabilmente risultava un numero riservato, perché ho usato scàip.

  25. be…peggio di così!!:)

    un saluto

    S.

  26. Mi sa che Kuntz era geloso di te! Vero?

  27. ci manchiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!

    Sadie

  28. serpe: beh, non era una gara tra chi è più sfigato….

    aleks: io devo dire che ho lasciato piena libertà di voto, tra i miei DISinteressi in questo periodo c’è pure il GF. Però gioco a S.Andreas, se la cosa può fregare a qualcuno.

    anonimo Spassky: essì, chissà come mai a nessuno viene in mente cadigattista, una parola che uso molto frequentemente, appena dopo pimpirippettanuse.

    S: beh, in realtà non c’è limite al peggio, però questo è stato almeno notevole…

    Orientprincess: o di entrambi…

    sadie: eh, lo so. sono un po’ scomparso. pensa che non mi vedo neppure allo specchio, e forse e pure meglio così… ma tornerò… ahahaAHAHAAHAH AH AH AH ! ehm…

  29. frega a me! dove sei arrivato?

    Spassky

  30. alla cazzo di missione col muletto, in cui devi rubare casse di armi alla guardia nazionale. sono bloccato.

  31. e gia la sfiga ci vede benissimo….

    x

  32. si, ma non è solo quello, la merda capita, ma quando è così spettacolare, beh, tanto di cappello…

Rispondi

-->