Il Salone del Libro di Torino

| 28 commenti

Il Salone del Libro di Torino è una di quelle cose che ci vai e ci vedi un sacco di libri. Il Salone del Libro di Torino però, se ci vai di sabato, ci vedi tanta gente. E allora il Salone del Libro di Torino lo potevano chiamare “Il Salone del fottio di gente che guarda il Libro di Torino”.

Che poi al Salone del Libro di Torino non c’è mica solo il libro di Torino, ci sono libri che vengono un po’ da tutte le parti, anche Nuovaiorc. E allora il Salone del Libro di Torino forse doveva chiamarsi “Il Salone del fottio di gente che guarda il Libro di Torino e di Nuovaiorc e di tanti altri posti”.

Ma io al Salone del Libro di Torino ci ho visto anche altre cose, mica c’era solo il libro di Torino e Nuovaiorc. Tipo che c’era uno stand che ti davano del cioccolato, ma la prima volta te ne davano un cucchiaino e ti sorridevano, ma se provavi a prendere un secondo cucchiaino non ti sorridevano più e ti chiedevano dei soldi. Però poi se davi i soldi ce ne avevi un vasetto intero, mica solo un cucchiaino.

Al Salone del Libro di Torino c’erano anche i ciddì di musica, i giochi da tavolo e pure i videogiochi. Solo che se volevi giocare ai videogiochi dovevi fare la coda dietro a dei ragazzini brufolosi, che li guardi in faccia e mica lo sai che cosa ci vanno a fare al Salone del Libro di Torino, forse volevano vedere com’è fatto il Libro di Torino dal vero. E poi c’erano anche i robottoni spaziali dei cartoni animati, che si vede che c’era Goldreik che c’aveva fame, che lui i libri se li mangia. Ma solo quelli di cibernetica, gli altri non gli piacciono. E neppure il cioccolato.

Al Salone del Libro di Torino io c’ho visto anche un programma della radio, con le persone che parlano davvero, come se fossero alla televisione. Ma poi m’hanno detto che a casa non si vedeva, come al solito, e allora non ho mica capito perché quelli della radio sono andati a fare la televisione al Salone del Libro di Torino, se poi non si vede niente lo stesso. Che poi c’era anche la televisione, quella vera: io ad esempio ho fatto ciao ciao mentre uno parlava, e il mio amico ha fatto finta di essere uno che ha letto un libro e voleva dire in tivvù che il libro era bello, ma mica gliel’ha detto a quelli della tivvù che il libro l’aveva scritto lui. Tanto erano svizzeri, mica di Torino.

Che quindi il Salone del Libro di Torino forse doveva chiamarsi “Il Salone del fottio di gente che guarda il Libro di Torino e di Nuovaiorc e di tanti altri posti, lecca cioccolato, gioca ai giochetti guarda la radio e parla alla tivvù, mentre Goldreik si mangia i libri di cibernetica”.

Che poi a pensarci bene, erano Tre Capannoni, mica un Salone…

28 Comments

  1. Al salone del libro di Torino..Io speriamo che me la cavo !

  2. Mhhh… strano: sei già la seconda persona domiciliata a Genova che conosco che sul salone del libro di Torino non me la racconta giusta… 😉

  3. @musamalade: non so se te la cavi…

    @fry: io ho raccontato tutto giustissimo, per filo e per segno!

  4. è che dovrebbe chiamarsi il salone di torino del libro, allora sarebbe tutto più semplice!

  5. O anche libro del Torino salone di, che sarebbe meno semplice ma più Ghezzi.

  6. Io propongo il nome "Roba e gente" che risulterà ai più piuttosto generico, ne convengo, ma che almeno non rischia imprecisioni.
    Per la cosa di Ghezzi, bé, non è male, ma ci vuole sotto Patty Smith che canta Because the Night

  7. ah, era di patty smith?

    quindi quella degli anni 80 era una cover. chi è che la cantava negli anni 80?

  8. io mi ricordo una cover dei 10.000 Maniacs, ma poteva essere il 93, o forse il 94

  9. Che poi sarebbe Patti senza la y.
    Io ne ho anche una versione in mp3 fatta da Springsteen, che poi non è neppure così strano visto che è anche sua…


  10. mah… io ne avevo nelle orecchie il ritornello e mi sembrava che la passassero a DJ Television negli anni 80, cantata da una cnatante (donna) dell'epoca.  ma magari mi confondo ed era proprio la versione di patti smith

    magari proprio nella sigla di fuori orario

  11. @marchesa: perché lo chiedi?

  12. non ci vado, mi sembra sola gran confusione. non ho interessi specifici da seguire, se cerco un libro vado in una bella libreria fornita e mi lascio guidare lì sul momento dall'ispirazione

  13. Il Salone del Libro di Torino

    [..] Splinder (18/05/2010) Il Salone del Libro di Torino è una di quelle cose che ci vai e ci vedi un sacco di libri. Il Salone del Libro di Torino però, se ci vai di sabato, ci vedi tanta gente. E allora il Salone del Libro di Torino lo potev [..]

  14. @branzinoalsale: giusto. e se voglio del cioccolato vado in una cioccolateria, e se voglio dei robottoni vado in una robottoneria e così via… però se voglio tutto assieme vado al salone del libro! in effetti c'era un po' troppo casino per i miei gusti…

    @azalearossa1958: per quanto possa essere ineccepibile una inchiata di post, naturalmente!

    @ciroiuorno: [..] davvero? [..]

  15. fry, ma dove li trovi certi videi?

  16. Sono il suo maestro di canto U_U

  17. E comunque se vai su TuTubo e cerchi Barbie Xanax, poi segui i correlati, trovi una iosa (anche due) di cazzabubbole

  18. allora io sono il suo docente d'inglese

  19. Ci manca ancora la sua estetista… volontarie?? 😀

  20. …minkia… in ufficio non l'avevo ascoltata tutta!!! Devo ammettere che il suo inglese batte di gran lunga la sua intonazione…

  21. bello il sopracciglio triste che cade all'ingiù…

  22. Per quanto, se vogliamo parlar d'inglese

Rispondi

-->