Hardla, chattella!

| 18 commenti

MSN ?!?Non so se esiste un modo corretto di usare l’instant messaging, ma io mi sento parecchio in imbarazzo. Quando usavo ICQ non avevo questi problemi, ‘sta roba non era poi così diffusa e i pochi contatti che avevo li avevo dovuti convincere io a ficcarsi il programma sul computer. Amici che magari riuscivano a malapena a leggere le e-mail e che conoscevo da una vita, poche selezionate persone che sfruttavano un mezzo relativamente nuovo per tenersi in contatto, viste anche le distanze. Spesso ci si connetteva a internet solo per chattare e la comunicazione era decisamente volontaria.
Altri tempi, anche perché le linee flat non erano ancora così diffuse, o almeno non a casa mia. Quando ero connesso ero automaticamente disposto a chiacchierare, rare volte spegnevo il programma o mi mettevo ‘invisibile‘.

Le ultime chat devo averle fatte più di 4 anni fa, poi un buco. Un lasso di tempo in cui molta gente ha iniziato a usare MSN Messenger, magari dall’ufficio, magari rimanendo sempre connessi. Ogni tanto qualcuno provava a dirmi ‘dai, perché non ti metti Messenger?‘ ma ho sempre glissato opponendo motivi di ordine economico: le chat avrebbero gonfiato la già notevole bolletta telefonica. Scusa valida, e anche abbastanza sincera, seppur non completamente. Ma da quando ho l’ADSL questo motivo è decaduto quindi, sotto la spinta del solito Spassky, già responsabile della nascita di questo blog (e quindi ora sapete con chi prendervela), mi sono arreso al nuovo che avanza. Ho aperto il mio bell’account hotmail e, conseguentemente, iscritto al network MSN.

E ora che ci faccio? Qualche contatto me l’hanno dato gli amici, altri li ho indovinati. Ma la verità è che non mi sono ancora abituato ad avere l’IM sempre connesso, e ho sovente la sensazione di non aver nulla da dire. Spesso mi dimentico di cambiare il mio stato, il mio computer è sempre acceso, ma non è detto che io sia lì davanti, e  per questa ragione ci sono un paio di persone che avrebbero ottimi motivi per mandarmi a quel paese. Poi ci sono degli amici che lo usano dal posto di lavoro e che mi dispiace seccare, quindi, nel dubbio, tendo ad aspettare che siano loro ad avviare la conversazione. Lo so, sono fisse inutili, anche perché quando uno non vuol farsi trovare i mezzi li ha. Però non l’ho ancora capito, datemi tempo. Senza contare quelle volte che qualcuno mi fa venire un infarto inviandomi suoni improponibili mentre sto scrivendo la tesi, ma almeno a questo dovrei riuscire ad adattarmi abbastanza in fretta.

Anni fa, però, la mia comunicazione tramite l’Instant Messaging era voluta, spesso aspettata o cercata e, soprattutto, fine a sé stessa. Ora è decisamente casuale e disinvolta: consente una certa liberà di movimento, anche solo di scrivere due righe ogni 2 ore senza che nessuno si offenda, almeno spero.
Né meglio né peggio, solo molto differente. Una differenza che, evidentemente, non ho ancora imparato a gestire.

18 Comments

  1. ciao Andrea,

    mai provato skype? ok sembro una publicità, ma visto che mi funonzia, potrei essere anche io in quella combricola di amici che ti scrive!!

    beh a me messenger è stoppato per motivi aziendali!!:-))

    ciuz

    S.

  2. ma va. a parte che non c’è bisogno di essere sempre connessi, lo imposti che si metta su ‘non al computer’ se al computer non ci sei e vivi in pace 🙂

    inoltre, almeno per me è così, se sul lavoro ho da fare il messenger manco lo avvio. è comodo averlo lì se ti serve qualcosa “al volo” da qualcuno nei contatti.

    vai tranquillo ;-))

  3. s: per skype ci darò un’occhiata non sei il primo che me lo dice

    tambu: potrei scrivere un dramma tragicomico su ‘hardla e le sue fisse nella comunicazione con gli altri’…

  4. Senza considerare “l’estrosità” di molti miei amici connessi ho fatto l’errore di installare l’ultima versione di messenger e mi arrivano rane che ruttano e altre cose davvero imbarazzanti…

    Però al alvoro è utilissimo: per mandare file e cominucare senza essere ascoltati da presenze intermedie…

  5. o quelli che si installano anche Plus per poterti mandare i suoni personalizzati. ma lì mi sono già attrezzato e sono pronto a una controffensiva in grande stile.

  6. oh, bene, già che siamo nel discorso: qualcuno mi dice come si fa a disinstallare MSN messenger su xp? :-/

  7. comunque ti capisco hardla, il piacere di “parlare scrivendo” si è un po’ perso. la multimedialità uccide la poesia della chat.

  8. non vorrei dire una str.. stupidaggine ma credo che MSN Messenger sia disinstallabile come qualsiasi altro applicativo. altra faccenda per Windows Messenger (stessa roba ma con funzionalità più limitate), installato insieme al sistema operativo. per quello prova a vedere se si può rimuovere dalla sezione dedicata ai componenti di windows, altrimenti gli inibisci l’esecuzione all’avvio e ogni tipo di connessione alla rete, tramite le opzioni interne.

  9. si Cronache, in realtà non volevo neppure iniziare un discorso del tipo ‘o tempora o mores’. ma solo riportare alcune osservazioni basate sulla mia esperienza diretta, senza pretesa alcuna di generalità…

  10. per disinstallare windows messenger c’è un programmino apposta, che ti scarichi da qualche parte. A me l’hanno mandato, se serve ve lo giro, è piccolino.

  11. ciao ho visto per caso il tuo blog,

    bello

  12. ciao sei tu quella della foto?

    mi sembra di averla gia’vista sai?

    un saluto

  13. ciao e grazie! quellO della foto sono io, o meglio ero io a 6 anni… non credo che mio padre si sia rivenduto in giro le foto fatte in campagna, ma tutto può essere…

  14. il Plus è UTILISSIMO!!!! vale la pena di installarlo solo per il tasto BOSS, che fa sparire all’istante ogni traccia di finestre e icone con un pulsante, se entra il capo ;-))

    e cmq ha altre cose carine, non solo cazzate 🙂

    per rimuovere WINDOW messenger, come dice spassky, ho un batch da eseguire che lo eradica senza lasciarne traccia. un MUST. eventualmente fate un fischio e ve lo invio.

  15. sì, certo, neanch’io: la mia esperienza diretta è simile alla tua. non volevo fare un elogio del tempo passato, anche perché le chat solo testuali ci sono ancora, non sono sparite. volevo dire che le chat e i programmi di instant messaging che trovo interessanti (anzi che trovavo, non uso più le chat da tempo e il messenger molto raramente) sono quelle più semplici, senza complicazioni multimediali, perché tutto il tempo viene finalizzato a trovare le parole per dialogare, per dire qualcosa di sé e capire con chi stai parlando. gli esibizionismi virtuosistici di chi fa la formattazione più strana e manda l’immagine più estrosa non mi interessano, tendono fatalmente all’omologazione.

  16. Tambu: come succede (o succedeva, non so) con le DirectX? quindi è proprio un componente integrato nel sistema…

    Cronache: ti dico solo che un paio di giorni fa ho passato un’intera ora della mia vita a cercare suoni sufficientemente stronzi da usare con spassky… spero mi passi presto…

  17. :-))

    l’unico suono che mi fa veramente sballare, e che mi ha drogato per un certo periodo, è l’effetto macchina da scrivere su ICQ… è uno sballo.

  18. che post anacronistico. E chi cazzo era Cristhina6000?

Rispondi

-->