Gita Cappestre

| 83 commenti

Si lo so che vorreste passare il Venticinque Aprile a commemorare la Liberazione d’Italia dall’oppressore germanico. Magari guardarvi tutto il giorno documentari dettagliatissimi sugli importanti eventi di quel periodo storico che ha cambiato per sempre il nostro paese. Anche se ci fosse un sole grosso così, e dieci modelle mulatte ingrifate dagli occhi chiari e in monokini vi chiamassero a raggiungerle (sostituire "modelle mulatte ingrifate dagli occhi chiari e in monokini" con "scamarci palestrati e con erezioni rocciose" per il pubblico femminile).

Ma allora ci permettiamo di suggerire un’alternativa. Tanto lo sapete che le modelle mulatte e gli scamarci cercano sicuramente qualcun altro, e non voi. Anzi, probabilmente si cercano tra loro, e si trovano, più e più volte. E che i documentari, si, tanto interessanti, per l’amor del cielo, però…

Noi s’organizza la Gita Cappestre, una gradevole camminata podistica campestre a piedi non competitiva a squadre individuali da Camogli a San Fruttuoso, a passo di marcia ridotta. Un’occasione per vedere la luce del sole, per noi poveri gufi da scantinati alcoolici dei vicoli, e per mettere in attività muscoli finora incogniti, che spesso ci bastano quelli del braccio, per alzare il doveroso bicchiere di Caipiroska alla Mela Verde.

Ma visto che la buona volontà da sola non basta, a S.Fruttuoso ci stravaccheremo sulla spiaggia per ore e ore, e il ritorno lo faremo in battello fino a Camogli, dove per celebrare la nostra impresa ci abbruttiremo con lunghi aperitivi molto alcoolici seduti in qualche baretto sul mare, cullandoci nel tramonto del Tigullio.

L’adesione spontanea è assolutamente gratuita. Ci si vede a Brignole alle 10, treno, piedi, battello, alcool, treno. Portate chi volete e arrivate quando volete, siamo molto democartici, in fondo è il giorno della Liberazione. Se ci cercate sul percorso, saremo quelli distrutti dalla fatica capeggiati da un’invasata dai capelli rossi (sempre che non cambi colore per l’occasione) che alternerà bestemmie fantasiose a cori dei partigiani. Se non ci conosciamo di vista, la parola d’ordine è "Quel bastinchio è stazzo!" e la contro parola è "Si, ma a battere i meali". V’ho detto tutto. E se non è così, chiedete pure.

83 Comments

  1. no, scusa chi sarebbe l’invasata dai capelli rossi??? Leggi sul blog delle cappe l’abbigliamento consigliato va’

  2. Ci sono (almeno) due sentieri per andare da San Siffredi di Camogli a San Fruttuoso.

    Avete intenzione di fare l’ombroso und sicuro sentiero interno (da Pietre Strette), o l’assolato und adventuroso sentiero costiero (dal Passo del Bacio und Cala dell’Oro) ?

  3. roja: indovina…

    FrySimpson: assolato e sul mare…

  4. Azz… ci sono “dei tratti un po’ esposti” come direbbe una guida del CAI. -_-“

  5. ma và, l’ ho già fatta e non ricordo assolutamente problemi di alcun tipo…

    l’unico tratto che m’ha colpito anni fa è la discesa finale verso l’abbazia, da starci un po’ attenti, ma nulla più… sbaglio?

  6. Non c’è nessun problema, tanto ci perderemo nei boschi appena abbandonato il centro abitato, e vagheremo per il monte fino a notte inoltrata.

    P.

  7. roja30cr:

    Se ci sono io non ci perdiamo di sicuro: il monte di Portofino lo conosco come le mie tasche… [ma dove ho messo le chiavi di casa? ero sicuro di avelr in tasca…]

    Hardla:

    Dipende da quale strada si fa.

    Se arrivati a San Siffredi, subito a destra della chiesetta, si prende la strada più a destra, lato mare, leggermente in discesa, e si fa tutta la costiera, in certi punti finisce il sentiero e si cammina su dei costoni di riccia inclinati che hanno il posto per mettere un piede alla volta. Se arriva qualcuno in senso contrario bisonga “passarsi addosso” per scavalcarsi.

    Non è tragica come “la via dei tubi”, ma un certo rischio di ammazzarsi c’è.

    Se invece alla destra della chiesetta di San Siffredi si prende la via in salita (più lato chiesa che lato mare), allora si passa da Pietre Strette e una volta lì si può scegliere se passare per la via corta attraverso il bosco o quella panoramica da Base Zero, ed entrambe non hanno tratti esposti.

  8. com’e’ sta storia dei costoni su cui bisogna mettereil piede uno alla volta? Io soffro di vertigini!

  9. boh, si, quello lì sul mare, qullo che da s.rocco c’è la stradina che si scende giù e dopo qualche metro c’è un baretto di aperitivi sulla sinistra che spesso mi ci fermo lì e non mi alzo più…

  10. ho la bara di diporto dall’elettrauto, altrimenti mi ci sarei fiondato!

  11. Sì, mi aggregherei volentieri se non contate di camminare a passo spedito.

    Perché sono molto fuori allenamento e quindi lento.

  12. I tratti da un piede alla volta sono fattibili, nal senso che non sono lunghissimi e la roccia non è verticale, ma inclinata.

    Per cui basta non guardare di sotto.

    Fai conto che anche io soffro di vertigini.

  13. e allora mi sa che IO faccio quella alta passando da pietre strette mi fa senso pensare di non guardare di sotto!

  14. Ma no, dai…

    …si tratta di due o tre passaggi lunghi 10 metri l’uno.

  15. pure io patisco di vertiggini, ma se non mi ricordo questi passaggi, allora poi non è una cosa notevole. oppure sono svenuto e m’hanno portato a braccia. una delle due.

  16. non se ne parla neanche, se solo ci sono 3 metri di dislivello io mi blocco. Non riesco neppure a passare sulle grate, quindi IO passo da pietre strette poi vi aspetto giu’ visto che e’ piu’ breve

  17. Oddio, cosa ho detto…

    …mi spiace di aver incasinato la gita 🙁

    Scusate!

  18. Ma veramente, non è così drammatico.

    Fosse la via dei tubi ti direi di lasciar perdere, ma la cala dell’oro è fattibile.

    Al limite ti fai tenere per mano da qualcuno di cui ti fidi. Sono pochi passi poi ricomincia il sentiero normale.

  19. Uffa! Voglio venirci anch’io e non posso perche’ sto su pei monti a lavorar!!! Qui se il casino’ non chiude di suo do le dimissioni anticipate.

  20. Mi viene quasi voglia di trasferirmi a Genova, con tutte le vostre iniziative.

    p.s.: erezioni ‘rocciose’??

    p.p.s.: ti ho perdonato comunque. :-p

  21. La strada in costa non mi sembrava così a strapiombo, ovviamente essendo in costa si ha sempre il mare lì sotto sulla destra (in direzione S.Fruttuoso), io anche se soffro di vertigini non l’ho mai patita.

    Lorenzo

  22. kutuzov: beh, fai sega al lavoro, scappi qui e vieni con noi. così poi dopo ti licenziano e non devi nemmeno dimetterti tu!

    orientprincess: mi perdoni per cosa?

    lorenzo: ma si, infatti. daniele faceva del terrorismo. io pure soffrendo di vertigini mi sono mai accorto di punti spaventosi. mah.

  23. Se non ricordo male in quei punti ci sono pure delle robustissime catene, che danno una sicurezza assoluta. Che quando ci sei ti domandi se era proprio il caso di mettercele, tanto è tranquilla la cosa.

  24. non è giusto!!! anche io voglio venire a san fruttuoso…!!!

    Sadie

  25. Eh sì, mi sa che mi ero calato troppo nel ruolo di sovversivo laicisticoanarcoinsurrezionalista! XD

    Non è poi così spaventevole.

  26. Ammazza quanto 6 accattivante!

    Ma poi…vendi le pentole?

  27. secchin: assì? non me le ricordavo le catene.

    SadieBrasil: eh, se invece che vivere in pianura fossi da ‘ste parti…

    frysimpson: se mi spaventi la capogita poi sono cazzi, ci tocca fare il sentiero buio e brutto….

    da4coni: mi sa che vendo ombrelli se continuano a farmi terrorismo psicologico con 25 previsioni del tempo tutte diverse l’una dall’altra…

  28. La possiamo sempre narcotizzare come Mr T. nell’A-team per fargli prendere l’aereo!!! XD

    No, dai capogita, facciamo il sentiero bello panoramico, ché non è roba da Rambo.

  29. E poi la Francesca che l’ha già fatto quel sentiero può garantire che è turistico.

  30. Sentite…non mi avete mica convito… mi sa che il sentiero incatenato lo salto. Vabbe’ dai,faro’ uno sforzo ma se mi trovo davanti no strapiombo di 1000000metri vi uccido tutti sul colpo a furia di machetate!

  31. Ragazzi…

    …sono stanco morto.

    Meno indolenzito di quanto avevo previsto, ma decisamente più stanco.

    Non ho più l’età per fare quel ca*** di sentiero costiero di m****

    o_O

    La prossima volta appoggio la mozione Hardla – Fra di passare direttamente alla zona bar.

    O magari una cosa intermedia, tipo un sentiero più in piano.

    Di cui “la via dei tubi” è un ottimo esempio. XD

  32. io mi sono divertito un fracco, però!

    io la mia mozione la boccicchio. nel senso che la gita m’è andata bene così. però l’ubriacatura successiva è un MUST imprescindibile (spero d’averlo scritto giusto non ho voglia di controllare)

  33. Anche a me la giornata è piaciuta, però diciamo che ho iniziato ad apprezzarla appieno da quando mi sono svaccato a San Fruttuoso in poi.

    E l’apice è stato il bar. ^_^

  34. Che ne dite di organizzare domani alle Cappe una serata “the real Coke™” approfittando dell’assenza del Subcomandante?

    😀

    Ferma con quel machete!!!

    Stavo scherzando!!!

  35. il sub c’è. siamo io e pablo che fino alle 23 e qualcosa siamo allo stadio…

    mi sa che non ti conviene arrivare con casse di coca cola!

  36. Allora non ho capito una ceppa.

    Non dicevate che volevate approfittare della sua assenza per chiudere prima e andare in un locale vicino?

  37. no, quello dal 1° giugno. quando marzia inizia a lavorare in un bar a nervi.

  38. Ahhh…

    Avevo confuso la data.

    Ora che ho la data giusta, mi sengo di mettere in fresco le lattine per giugno ;-P

  39. Preparate i rum-cooler per stasera!!!!!

  40. cos’e’ sta storia del 1° giugno e del bar vicino? Traditori!!! Fry attento a te a non far entrare “lo dimonio” alle Cappe

  41. E va bene, Subcomandante…

    …ma solo perché mi sento minacciato nella mia integrità fisica! XD

    (Beh… integrità è una parola grossa, riferita al fisico del sottoscritto, mi rendo conto…)

    (Specialmente dopo aver percorso il sentiero costiero.

    MA anche prima non è che fossi poi molto integro)

  42. A’ ragà, ma se eravate dei fiori!!!!

    Alti (tutti, in confronto a me), aitanti, sempr’allegri..(soprattutto dopo i mojito…)

  43. Hardla, hai provveduto a fare delle foto, vero?

  44. Ma sai che bello dal 1° Giugno andare a Nervi a prendere un bel cuba, con la coca, preparato da Marzia..

  45. paolav: i rum cooler, ok, li preparo. però ubriacarmi due sere di seguito… uhm… non son più giovincello….

    roja – fry: ma no. il ragazzo scherzava, figurati. (belin, questa me la paghi daniele, è già la seconda volta che mi fai imbizzarrire roja…)

    aurigafenice: qualcuna l’ho fatta, non sono granché, comunque stiamo predisponendo un dossier esaustivo sulla giornata, appena pervengono tutte le foto…

  46. secchin: uh uh uh… minimo minimo ci sputa dentro…

  47. Secchin:

    Ahahahah!!!

    Questo sì che è un piano veramente diabolico!!!! ^_^

    Hardla:

    No, ti prego: non sostituirmi al filmone di Mazinga la videoregistrazione dei discorsi di Bagnasco!!! °__°

    Fai conto che per i tratti esposti ti ho in realtà fatto un favore: mi sono accollato il 50% della responsabilità e l’ho fatta arrivare preparata. ^_^”

  48. Hardla: l’ubriacatura mi tocca perchè ieri sono stata bravina, e non vorrete mica lasciarmi da sola?!?

  49. PaolaV:

    E se facessimo domani, che ci siamo anche Fra, Lorenzo e il sottoscritto?

  50. domani io, pablo e paolav andiamo allo stadio….

  51. Dai, fai uno sforzo e vieni stasera!!!!

    Che anche io domani lavoro e mi alzo alle 5.30…..

  52. Dopo lo stadio andate direttamente a nanna?

  53. Stasera a che ora vi vedete alle Cappe?

  54. Fry: io e la mia amica Luci per le 22 più o meno….siamo vecchie babbione e non tiriamo l’alba….

  55. Eh, bèh…

    …al giovedì x forza!

    Io oggi alle 22 avevo in programma di essere già nel mondo dei sogni da mezzoretta buona… =_=”‘

  56. Facciamo che arriviamo prima, noi ci si vede alle 21 nel Ponente…un rumcooler, ci salutiamo e poi vai a nanna….:))))

  57. dopo lo stadio non posso parlare per Paola, ma io e Pablo andiamo alle Cappe a lavurà dietro il bancone

  58. Bè, un salto anche venerdì non sarebbe male…non per portar sfiga, eh, ma attenderò il 90°…..

  59. Ciao,

    sono appena arrivato a casa.

    Mi spiace, ma stasera proprio non me la sento.

    Incrociando le dita ci si vede Venerdì, e semmai quando si organizza in un weekend vengo molto volentieri!

    A presto

    Daniele / Fry

  60. Vabbè, io arrivo ora dalle cappe…bella carica e rintronata più del solito….in crisi totale al pensiero della levataccia che mi aspetta.

    Ci si vede comunque domani!

  61. Bene, a stasera allora! 🙂

  62. Noto solo ora che quel circolo ha nome l’acronimo Associazione Cattolica Ragazzi!

    Bella la gita podistica però!

    Un bacione buona giornata!

    Aleks

  63. senti aleks non mettertici anche tu…

  64. Ciao amici delle cappe!Il I° maggio c’è qualcosa in programma?Forse ma forse sono in Liguria per il ponte, mi piacerebbe fare un salto lì ma nn so se x la festa dei lavoratori trovo qulacuno disposto a prepararmi il famoso rum cooler…(ma una birra va bene uguale).

  65. Ho assolutamente bisogno di te.

    Devo andare ad una festa anni ’80.

    Come mi concio?

  66. simmy74: Sai che non lo so se le Cappe sono aperte in questi giorni? Provo a chiedere ai titolari, sennò magari poni la questione sul blog delle Cappe.

    orientprincess: sai che non è una domanda banale? io se penso agli anni ’80 mi vengono in mente solo abbigliamenti invernali, calze di lana a quadrettoni, giubbotti a piumino, paraorecchi, scalamuscoli… tutta roba così… eppure sono convinto che negli anni ”80 non si girasse nudi d’estate…

  67. … infatti era un po’ questo il senso della domanda. Ne ‘Il tempo delle mele’ però Sophie Marceau era semplicissima, con i jeans e le magliettine… invece la sua amica vestiva tigrato mi pare… BOH.

    Grazie lo stesso :-*

  68. c’entra per caso una festa di compleanno? 🙂

  69. comunque il film di riferimento non è “il tempo delle mele”, prova a cercare “Sposerò Simon LeBon”, gli anni ’80 sono quelli.

    per i maschi è più facile, giacca bianca, meglio se con le spalline e maniche arrotolate, occhiali da sole a goccia, maglietta fucsia o camicia hawaiana. il look alla “miami vice”…

  70. No, non è una festa di compleanno :-p

    Ok, cercherò.

    Thanks e inchino.

  71. orientprincess: ah, pensavo… 🙂

    simmy74: con tutta probabilità domani sera spassky e io teniamo aperto il locale, se se da queste parti e vuoi fare un saluto…

  72. Ah che bello!Ok, mi organizzo,ma dipende anche dal tempo……..”quesito della vignetta”:puo’ nn piovere per sempre e farlo solo nei giorni in cui ho le ferie?!?!Simona con costume e ombrello…..

  73. “costume e ombrello” è molto meglio di “giacca e cravatta”, sono in ufficio adesso….

    ecchepalle!

  74. Sei in ufficio a cazzeggiare come me o lavori?

  75. Io sono in ferie!Posso cazzeggiare allegramente!per solidarietà mi mettero’ la cravatta!Solo che nn so fare il nodo,mio padre ha cercato di insegnarmi ma niente……….non mi viene,dieci anni fa mi era venuta la mania di andare a ballare con la gonna scozzese,camicia bianca e cravatta,quindi ne avevo una che mettevo tipo collana, non scioglievo il nodo, poi mia madre l’ha buttata via pensando che fossi cresciuta,ma niente neppure quello mi è venuto!;D-Coraggio lavoratore!Domani è la tua festa!…….E pure la mia………e di tanti altri.

  76. Grazie della solidarietà! Eh, la cravatta la mettevo anch’io…chissà se a fare il nodo scapino sono ancora brava….

  77. essì, e il bravo lavoratore, per riposarsi meritatamente, se ne va allo stadio a vedersi la partita del Genoa, com’è giusto che sia…

  78. Esatto: allo stadio si commemora SANTAMENTE la festa dei lavoratori…a proposito André, ma a che ora giocano?

  79. AVVISO AI CAPPENAUTI:

    le mie foto della Prima Gita Cappestre sono disponibili sul blog delle Cappe, e su un apposito spazio su Flickr

Rispondi

-->