Forse non sapevate che…

| 13 commenti

“Se devi starnutire, guarda il sole”

Chi sa di che cosa sto parlando, metta il dito qui sotto. Ma se sapete di che cosa sto parlando, sapete anche che questa frase non è vera per tutti?

Anzi, al contrario: chi, semplicemente guardando il sole o una fonte di luce intensa, prova talvolta il forte stimolo di starnutire, fa parte della minoranza. Io me ne sono accorto qualche mese fa, quando mi sono reso conto che questa cosa, così banale per me fin dalla più tenera età grazie agli insegnamenti materni, non solo non era conosciuta da Santuzza, ma che (orrore!) su di lei non funzionava!

Io ho vissuto per 38 anni con la convinzione che quando hai lo starnuto che è lì lì per uscire ma non ne vuole sapere, ti basta guardare il sole e zac parte un’allegra nebulizzazione di muco e saliva. Una cosa decisamente utile in taluni frangenti, decisamente seccante in altri. Quindi potete immaginare la mia sorpresa quando ho capito che ciò che per me era scontato da sempre, non solo non era vero per tutti, ma che, anzi, derivava da una malfunzione congenita del segnale nervoso nel nucleo del nervo del trigemino.

Questa condizione è stata battezzata Sindrome ACHOO. E se vi state chiedendo come mai Achoo, pronunciato in inglese, assomigli tanto al suono di uno starnuto, beh, è perché qualche ricercatore burlone s’è inventato un acronimo (Autosomal dominant Compelling Helio-Ophthalmic Outburst) che andasse a formare proprio quella parola. Quindi non solo ho una gravissima malfunzione congenita di staminchia, ma vengo preso pure per il culo.

Ah, a proposito. La pratica di formare un acronimo partendo da una parola vera e trovando i temini adatti per comporla si chiama “Acronimo Inverso“, ma è più figo l’inglese “Backronym“, l’unione di Back (all’indietro) e Acronym (Acronimo). Ingegnoso, vero?

Tanto ingegnoso che esiste pure un termine preciso per indicare questo tipo di fusione di parole: in inglese si dice “Portmanteau” (pronunciato alla francese e anche con un po’ di spocchia), mentre in Italia non siamo riusciti a inventarci niente di meglio di “Parola macedonia“, almeno stando a guardare il titolo della voce di wikipedia.

Inutile dire, miei cari porci, che quando sfoggerete queste perle di saggezza che vi ho donato, magari ad un cocktail party o ad una cena raffinata, il mio consiglio è di buttarsi senza indugio su Portmanteu per far colpo sull’uditorio strabiliato. A meno che non abbiate a che fare con dei bimbi delle elementari o col pubblico di Italia1, coi quali “Parola Macedonia” è senza dubbio più indicato.

E con questo concludo la mia lezione. Applausi.

 

13 Comments

  1. Meraviglioso… Ora lo rileggo una dozzina di volte così poi lo capisco anche!

  2. Con me funziona lo spinzettamento delle sopracciglia

  3. QUindi se c’è un’eclissi di sole, tu passi la maggior parte del tempo a starnutire e a delirare su acronimi e portmanteus?

  4. Io conosco il robe-manteu ….che a una serata fa sempre la sua porca figura.
    È comunque sempre meglio che starnutire nella scollatura di una signora.

    P.S. Anche a me la luce fa quell’effetto

    • il robe-manteu mi mancava, ho guardato su wikipedia e ho scoperto che è la redingote! un capo d’abbigliamento per me sempre molto affascinante e misterioso, quando da ragazzo leggevo i romanzi di poirot veniva menzionata ogni 3 parole e, dal momento che non c’era ancora internet, non ho mai avuto la minima idea di come cazzo fosse fatta!

  5. Azz….mi è rimasta nella tastiera una a: robe-manteau

  6. Se invece NON vuoi starnutire schiacciare coi denti inferiori il labbro superiore, come sanno tutti, i musicisti almeno, il mio professore di musica delle medie almeno..

Rispondi

-->