Finché morte non ci separi

| 66 commenti

Ieri sera si discuteva con l’amico Panchin, come spesso accade quando beviamo qualche bicchiere. E stranamente stavolta s’era d’accordo su un argomento decisamente importante. O per dirla meglio, io sparavo cazzate e lui annuiva facendo finta di capire quello che dicevo.

L’argomento era uno di quelli tosti. Non che lo fosse sul serio, è che coinvolge la religione in plurime sfaccettature e ora ve lo vado a raccontare.

Nei soliti deliri alcoolici disquisivo del fatto che esistono due spese generalmente sostenute dal genere umano che sono totalmente inutili, peggio che comprare un joypad della playstation3 per il proprio gatto. Ovvero l’abito da sposa e la cassa da morto. Strano abbinamento, direte voi. Strano abbinamento, concordo, ma vero, perdìo.

Perche le donne spendono vagonate di milioni per acquistare un abito che indosseranno solo una volta? Non potrebbero affittarlo? Cazzo, il vestito bianco meringato da sposa si usa solo una volta. Non che una possa sposarsi solo e solo quella volta, ma anche se la donna in questione si sposasse venti volte,peggio che Elizabeth Taylor, beh, sicuro come l’oro che si comprerebbe venti vestiti da sposa. Bianchi. Virginali. Costosissimi. Se esistesse un servizio di noleggio abiti bianchi, il mondo ne gioverebbe. O almeno quella buona frazione di mondo che ha deciso di convolare a nozze. Senza contare che il viaggio di nozze, senza questo inutile spreco di soldi, potrebbe essere decisamente più figo.

Stessa cosa per la cassa da morto, se ci pensate. In fondo non è che faccia qella gran differenza se il nostro caro estinto riposa in una cassa d’attrezzi di carpentiere. Cioé, non vorrei sembrare brutale, ma in fondo E’ MORTO, porcaccia zozza. Che gli frega? La cassa figa serve solo per il funerale. Quanto sarà? Un’ora. Massimo due se il cerimoniale prevede anche il tour del camposanto. E poi, che ce ne facciamo di quel capolavoro in mogano cesellato? Non è che ogni tanto ci prendiamo la briga di esumare il cadavere del nonno solo per godere della vista di quel capolavoro d’ebanisteria. Sempre che esista la parola ebanisteria, natualmente, che ho il sospetto d’averla appena inventata. Tornando a noi, non si potrebbe affittare una bara per 2-3 ore e poi seppllire il caro zietto in una normale scatola di quercia piombata? O addirittura il peggio truciolato IKEA. Chi se ne accorgerebbe? I profanatori di tombe? Lo zietto sicuramente no, sempre che sia morto davvero. Altrimenti la faccenda sarebbe parecchio macabra…

Comunque il concetto è chiaro, no? Non solo la religione ci fa vivere con un sacco di sensi di colpa, ma in più ci fa sprecare un sacco di soldi in faccende totalmente inutili. Anche se in effetti non ricordo d’aver mai letto sulla bibbia di bare lussuose o abiti bianchi all’ultima moda. Però se ci penso bene non ricordo neppure d’aver mai letto la Bibbia, quindi forse tutto può essere… Boh…

66 Comments

  1. confermo, in qualità di esperto teologo di questo blog, che nella Bibbia non c’è scritto nulla nè di vestiti da sposa, nè di casse da morto.

    La faccenda, però, è tutto fuorchè banale.

    Pensaci, vivi tutta la vita in camicie dell’oviesse o vestitini di Pimkie, almeno due volte nella vita, pretendi di avere qualcosa tagliato su misura, no?

  2. ma il vestitino di Pimkie te lo metterai tu. io no di certo….

  3. l’accostamento invece è azzeccatissimo, e spiega perché a volte le persone dicono di andare ad un funerale e intendono dire che vanno a un matrimonio, cioè hanno un lapsus tra le due categorie! è la faccenda di amore e morte e in effetti i due eventi si intrecciano generando una serie di modi di dire come “il matrimonio è la tomba dell’amore”, o se preferisci è la cassa da morto.

    Non credo che esistano negozi che noleggiano i vestiti da sposa; una volta sono andata per provarne qualcuno, pensavo di sposarmi; la padrona ha detto che per ogni tre vestiti provati dovevo pagare 100 mila lire e se poi lo avessi comprato me li avrebbe scalati. mia madre si è incazzata e ha fatto una scena imbarazzante, le ha detto “si tenga i suoi vestiti da sposa di merda!” e ce ne siamo andate. Anche il funerale è una bella speculazione, soprattutto perché la bara, se il defunto viene cremato, verrà bruciata, e alla fine ti mettono le ceneri del nonno e della bara bruciata in un’urna che costa a partire da 400 euro. Il funerale del nonno l’ho pagato io e quindi sono molto ferrata in materia. Quando è venuto quello delle onoranze mi ha mostrato un catalogo e si è messo a descriverle una ad una; poco dopo l’ho interrotto e gli ho detto che volevo la più economica. Mi vergognavo un poco, sembrava di stare a fare la tirchia. Insomma, per farla BREVE mi è costato un sacco di soldi pur volendo risparmiare e l’epilogo è stato che al cimitero alcune cugine (pur sapendo che lo avevo pagato tutto io) mi hanno detto di fare una busta con dei soldi per la benedizione del prete, prima che venga calata l’urna sotto terra. Io non volevo più spendere e ho scritto un biglietto al prete ” scusi signor prete, ma i soldi li ho spesi quando era vivo e adesso non ne ho più”, l’ho messo in una busta e gliel’ho consegnato dicendo alle cugine che avevo messo 100 euro.

    Scusami hardla, ma i funerali mi scatenano la logorrea… mi stoppo prima che sia troppo tardi.

  4. spendere è stupido, ma la cerimonia del funerale è importante. A me piacciono i funerali con la musica.

  5. Io infatti vorrei essere messo in una cassa di multistrato di BricoIo. Tanto per bruciarla… e poi bruciare la laccatura della bara è pure terribilmente inquinante.

    In quanto alle ceneri, vorrei disperderle nel cesso.

    Quelle sulla morte sono speculazioni odiose.

    Non esiste che in questo cazzo di paese non si possa manco tirare le cuoia senza cacciare dei soldi!

    400 euro per una cazzo di urna??? Quella meno costosa??? E che cazzo ci sarà mai in un’urna per 400 euro? Un i-pod nano da 8 Gbyte???

  6. Ma parliamo di cose SERIE:

    Come mi avevi detto che si chiamava quella nuova serie di Jeeg?

  7. concordo totalemente. Almeno l’abito da sposo da uomo lo si ricicla a tutte le occasioni ufficili, quello da donna, ci ha provato madonna negli anni ’80 a sdoganarlo ma non ci è riuscita neppure lei…

    Per la bara e il funerale, io vi vedo un fatto positivo, ti incazzi talmente per la spesa di soldi, le menate burocratiche e la chiesa, che almeno hai altro a cui pensare…

  8. marchesa: e il prete, vista quella busta, t’ha fatto la benedizione via sms? no, poi ci pensi, già è feticista portarsi a casa le ceneri di un congiunto, se poi in effetti la metà di queste ceneri sono di un pezzo di legno finemente lavorato, costruito apposta per essere bruciato, beh, io mi sentirei un po’ un coglione a rivolgere le mie preghiere a quell’urna. Non saprei mai se sto effettivamente onorando la memoria del caro estinto o se invece sto rivolgendo una preghiera per la stupidità con cui spendo i soldi. A meno che la slama non sia il signor IKEA, nel qual caso avrebbe un ché di poetico la commistione di ceneri umane e di truciolato Skjorsglund.

    fry: io voreei essere cremato, trasformato in chewing gum e sparso per terra lungo i portici di via XX settembre. sarei sicuro d’essere ricordato per tanto tempo da tante persone, che imprecherebbero per togliersi le cicche dalla suola delle scarpe.

    per quanto riguarda jeeg, confidavo nella tua abilità di digitare “jeeg” su google. Comunque il titolo è “Kotetsushin Jeeg”, o qualcosa di simile. Ce l’ho in giappu sottotitolato.

    dedee: infatti, al limite quello che frega gli sposi maschi sono accessori tipo il plastron che sono difficili da riutilizzare, sempre che non si vada a feste di capodanno altolocate o non si abbia intenzione di sposarsi più e più volte. o magari si cerchi un modo stravagante per spolverare i mobili.

  9. Non so se tutte queste esosità siano da imputare direttamente alla religione o al fatto che ormai tutto è mercificabile.

    Comunque, è assurdo, sono d’accordo con te.

    P.s.Se è vero che del senno di poi son piene le fosse, quanto guadagneranno i becchini che si occupano di questi specifici funerali?

    P.s.2 Mai più l’aperitivo con voi!

  10. comunque è tutto obbligatorio, non è che io potessi scegliere di fare diversamente, per esempio di portarmi un’urna da casa. l’ho anche chiesto! il fatto è che giustificano tutto con questioni di igiene e che si tratta di leggi e burocrazie.

  11. E’ quello che odio: quello che è obbligatorio non può avere prezzo libero, altrimenti ci speculano.

  12. blixxxa: quindi sabato ci eviterai?

    marchesa: peccato, avevo già pronta una vecchia scatola di latta dei biscotti Plasmon che era perfetta per ospitare le mie ceneri!

    fry: dov’è l’antitrust quando serve? altro che compagnie petrolifere o assicurazioni rca!

  13. no, non vi eviterò ma non prenderò l’aperitivo con voi

  14. bhe.. mumble.. direi che concordo suldiscorso cassa definitiva.. per quello chemi riguarda.. tanto sarò morto!!

    differente il discorso .. abito da sposa… una sposa ha il sacrosanto fottutissimo diritto di sentirsi stratosfericamente fantastica per un gg della sua vita!! Di conseguenza ok per il vestito da sposa e se si sposa tante volte.. beh poverina .. o è una mantide sfigata oppure ” pensaci un attimo prima di dire si!!!”

    ciao a tutti SK1

  15. blixxxa: va bene, allora ti intratterrai col secco…

    sk1: una non può essere fantastica con un abito a nolo? deve per forza essere suo e finire a prender polvere in un armadio?

  16. Posso essere onesta?

    Vorrei che l’abito da sposa fosse mio e SOLTANTO mio, non mi farebbe piacere sapere che è già stato /sarà usato da altre spose, benchè effettivamente sia molto costoso.

  17. ok, sei stata onesta.

    però se la prassi da secoli e secoli fosse l’abito a nolo non ti faresti certe seghe mentali, andresti secondo la corrente e te ne sbatteresti.

    a noi ci ha rovinato la fotografia. ok apparire bene il giorno delle nozze, ma la verità è che c’importa di più eternare al meglio la nostra immagine in uno scatto. secoli fa i vestiti da cerimonia se li mettevano solo le gran dame, la gente comune si sposava in modo molto meno vistoso. oggi invece i matrimoni tendono ad essere esagerati in tutto, a partire dagli abiti. e se il nostro completo antracite lo possiamo riclicare comodamente, anche spezzandolo, la vostra mongolfiera bianca non trova molti altri usi, a parte forse la pesca a strascico….

  18. io mi sono sposata in completo giacca e gonna antracite e tutt’ora lo uso.

    che dire, c’e’ la crisi e la gente non arriva a fine mese. un tizio che conosco stava ancora pagando i debiti delle nozze durante la separazione.

  19. in uk ci sono i negozi che affittano abiti da sposa. prima o poi ci arriverete anche li’.

  20. ora ho un motivo in più per capire come mai non si vogliano promuovere i pacs o come cavolo si chiamano ora.

    coppie di fatto, e voi vorreste bypassare l’industria del matrimonio? naaaa!

  21. Passi un secondo dal mio blog?

    Mi interessa il tuo giudizio estetico.

  22. Sull’abito da sposa secondo me Auriga ha chiarito perché gli abiti a nolo o di seconda mano per ora vanno poco di moda in Italia.

    Per quanto riguarda la bara vedo i motivi di igiene non tanto per la cremazione o la sepoltura quanto per il tempo di esposizione nella camera ardente. Poi non so quanti parenti avrebbero piacere di sapere che è una bara di seconda mano.

    Al proposito mi viene in mente il funerale di Mozart nel film Amadeus, quando dal fondo della cassa si è aperto uno sportellino e la salma è finita nella fossa comune, mentre la bara l’hanno riportata indietro per quello dopo.

  23. mudcrutch: si però le tombe sono importanti per quelli che rimangono e inoltre i cimiteri sono luoghi meravigliosi.

    Secondo me ha più senso spendere per il funerale che per il matrimonio.

  24. fico questo iphone con cui ti sto lasciando questo commento senza manco la Sim! Probabilmente e’ connesso al wifi di Saturn

    Fry sloggato per non lasciare cookies sul iphone

  25. Belin, ‘sto i-Phone è fico sul serio! Si naviga in Internet come se avessi un piccolo PC scrivendo sulla tastiera sul touch screen (dotata di un buon correttore degli errori di battitura – anche se ti mette degli accenti dove non ci vanno).

    Le finestre si zoomano avanti e indietro facendo scorrere due dita sullo schermo, e se lo giri in orizzontale passa automaticamente alla visualizzazione in orizzontale.

    Non capisco perché quei testoni della Apple hanno fatto un cellulare/palmare così fico e hanno deciso di non fargli mandare gli MMS!!!!!!! >:@

    Ci sto facendo un pensierino, ma spendere 500€ in un telefono che NON ha gli MMS… nel 2008 mi irrita fortemente! :(((

    Anche la fotocamera ha una risoluzione piuttosto deludente. Magari però quello che ho usato era il modello meno caro, e quello più caro ha una fotocamera migliore.

    La storia degli MMS, però mi sta sul culo!

    Esiste un cellulare con cui si naviga bene come sull’i-Phone, ma ha anche gli MMS?

  26. a me piacerebbe fare una bella festa con tutti gli amici vestiti a festa, cibo, bevande, musica e fotografo e chissa’ che un giorno non la faccia davvero, al momento e’ principalmente la mancanza di fondi a fermarmi, pero’ non capisco perche’ dovrei per forza festeggiare un matrimonio o qualcosa.

    Quello che mi fa molto girare i coglioni e’ che, pur facendo volentieri i regali di nozze (vado volentieri a ingozzarmi al banchetto), mi tocca scucire il grano per gli stupidi bambini che nascono mentre nessuno fa i regali a me se prendo un gatto.

  27. fry: no, tranquillo, la fotocamera del melafonino fa cagare di suo, non ci sono modelli diversi. è uguale per tutti.

    nel negozio TIM sotto l’ufficio ho visto una discreta codina il 1° giorno dell’uscita, e la cosa m’ha colpito. pensavo che queste robe piacessero solo agli americani, invece anche da noi, che siamo molto più abituati ai cellulari, si è diffuso un certo interesse per un prodotto che a me non ispira affatto.

    però è anche vero che siamo un paese vanesio e questo tipo di status symbol in effetti fa sempre una certa presa.

    uno paga 500 e passa euro solo per farlo vedere al collega di lavoro, non certo per le caratteristiche tecniche.

    in più la navigazione dipende anche molto dalle offerte di tim e vodafone in fatto di banda, prezzo e soglie di MB scaricabili al mese…

    finché non ci sarà una flat vera ed economica mi sa che posso fare a meno di internet portatile. comunque se fai un giro per internet ne trovi molti di telefoni con cui si naviga bene…

  28. l’i-phone è fichissimo, che funzioni meglio o peggio di altri telefonini meno fichi, non importa certo a chi se lo compra. L’interfaccia utente è innovativa e ben riuscita, anche se certo migliorabile. Mi ha colpito favorevolmente il “navigatore” senza GPS, ma non so se è disponibile in Italia (o in Australia).

  29. Non so cosa intendi per navigatore senza GPS, ma su quello che ho provato le google maps d’Italia c’erano.

  30. FrySimpson:ha già deciso di scialaquare il primo stipendio? 😉

    A parte telefonare, sentire mp3 e andare su internet (ma non scaricare) con tariffe da strozzo, quella baracca non fa molto altro.

    Tra l’altro tra due/tre anni ne uscirà un modello nuovo che udite, udite supporterà MMS e permetterà di fare filmati! 😉

    Comunque…l’iPhone…non c’entra un cazzo né con gli abiti da sposa né tantomeno con le bare.

  31. Eh… magari ci uscisse un iPhone col mio primo stipendio! XD

    Preché “non scaricare”?

  32. Preché “non scaricare”?

    http://usabilita.blogosfere.it/2008/07/iphone-e-gli-specchieti-per-le-allodole.html

    E’ scritto in forma di intervista ironica, ma penso che la sostanza sia vera.

  33. si, in effetti il melafonino è decisamente figo dal punto di vista estetico/interfaccia, ma solo quello.

    è il non plus ultra del controllo e della limitazione, praticamente ha tutto bloccato e solo apple ha la facoltà di regalarti funzionalità che di solito si danno per scontate. e ancora grazie che qui in italia (e in australia pure, credo) abbiamo la scelta tra ben 2 operatori, perché nella maggior parte del mondo apple decide anche con che operatore si può usare il suo telefono.

    poi si, c’è il touch screen e l’oscilloscopio e le interfacce fighe, e se me lo regalassero non lo caccerei certo nella rumenta, lo sfoggerei in ufficio per un po’, magari tra le ragazze del marketing, che hanno tutte il Mac, e dopo un po’ me lo rivenderei a peso d’oro.

  34. OT: di’, lo sai che sei l’idolo di Medicina Nucleare di villa Scassi? Pare che il tuo blog riscuota grande successo nei laboratori, me l’ha detto la mamma.

  35. Devi ammettere che il loro logo(la croce) e’ il piu’ quotato al mondo.

  36. ehila BLOGSTAR dove sei finito??

  37. Bisognerebbe fare qualcosa. Basta con i bla bla.

    Io metterò nel mio testamento di essere seppellito in una scatola di cartone. Forse in cantina ho ancora quella che conteneva la sedia da ufficio. Che poi anche se sto un po’ rannicchiato anziché disteso, non credo che i miei muscoli ne risentirebbero.

    Quanto al matrimonio… ho rinunciato al bianco virginale da tempo.

  38. Sacrosante parole, Hardla : meglio andare alla cerimonia col vestito da lavoro e spararsi 15 giorni di luna di miele in più … apprezzo il tuo realismo.

    Idem per la cassa : ma perchè lasciare oneri agli eredi ? Una bella cremazione rustica in aperta campagna !

    Che si divertano, loro che possono … e dopo il “caro estinto”, una bella grigliata di maiale – intendetela come vi pare – annaffiata di vino rosso !

  39. Io il vestito lo comprerei su Ebay, qualcuno lo vende a poco.. ammesso che mi sposerei in ogni caso con cerimonia_non_religiosa_e_non_virginale.

    E per la cassa…. secondo me IKEA tra un po potrebbe iniziare a produrne, con massimo 100 auro ti porti a casa – o al cimitero – un be modello TåVüüTOCK di pure legno svedese …

  40. qualche considerazione:

    a) certo che non avevi proprio niente di meglio da fare…. la prox volta che vuoi fare ‘ste pensate compra un libro… 🙂

    b) la mia massima di vita e’ “l’importante e’ POTER scegliere”. Cio’ detto, nel rischio che il futuro mi regali un nipote che si trovi a pensarla come te, ho deciso che istituiro’ un fondo “spese per il funerale” vincolato. cosi’ quando arrivera’ il momento il caro nipote non avra’ l’imbarazzo di dover tirare fuori i soldini suoi per la mia cassa e spt non potra’ spendere il soldini miei per farsi il viaggio di nozze. 😛

    c) il vestito da sposa puo’ essere un vestito qualunque, bianco, giallo o rosso, lungo o corto, costoso o economico ma si chiama “vestito da sposa” non vestito come lo vuole lo sposo…. quindi, ti consiglio, quando sara’ il momento, che si tratti di cerimonia religiosa o civile, di lasciar scegliere lei e risparmiarti qs pensate altrimenti potresti correre il rischio di pensarci tutta la vita (da solo)… le donne in fondo sono semplici: ci sono tante cose su cui si puo’ scendere a compromessi ma non sul vestito da sposa… ed anche in qs caso, non si tratterebbe di soldini tuoi…

  41. cosa sono i milioni, quando in cambio ti danno le scarpe?

    (elio)

  42. La cassa da morto è obbligatoria anche quando si opta per la cremazione.

    Business.

  43. salve, sono io. prova prova. come faccio a far vedere il mio nuovo privatissimo blog agli amici?

  44. ok, forse ho capito. chi vuol essere invitato nel blog degli orrori puo’ contattarmi.

  45. ho capito ma non riesco ad autorizzare i commenti, neanche da me stessa! ci sto diventando scema con login e logout. vabbuo’, domani vedremo.

  46. nevernevermore, il tuo blog è decisamente molto privato. ma forse ho un’idea sulla tua identità.

  47. sono io: Coccolino! ma che fine ha fatto hardla? c’e’ ma non si vede…

  48. coccolino, il tuo blog non si vede, non ci entro, eppure mi hai invitat!

  49. domani riproviamo, ora scappo.

  50. Quando ho compiuto 18 anni mia mamma mi ha detto: vuoi andare al ballo delle debuttanti con un bel vestito da debuttante o preferici andare a fare un viaggetto in Lapponia tra i ghiacci, le renne e Babbo Natale Superstar!

    E io risposi: la seconda che hai detto!

    Perciò penso che quando mi sposerò attuerò lo stesso criterio di scelta

  51. andrai in lapponia a sposarti?

  52. Chissà che Babbo Natale non me lo chieda…dopotutto befana la sono!

  53. ah, quindi sei ancora in fase mooolto preparatoria….

  54. Mudcrutch è stato profetico.

    Però la sua profezia si è realizzata con due anni di anticipo!

    (‘olìn, oh… ma che memoria c’ho?)

  55. ma fry, che c’entra? questo è un post sul matrimonio e sul funerale! E a rileggerlo mi rendo conto che adesso lo vorrei pure io un vestito da sposa, ma sono troppo vecchia per quello bianco e se non è bianco è fome. Mentre le tombe sono sempre senza età.

  56. C’entra ‘nasega, come il 90% dei miei commenti, del resto.

    Però se clicchi sul link della parola “profetico” vedi che sto riprendendo un mio vecchio off-topic dell’anno scorso.

    Come dicevo, sono un uomo-fuori-tema, ma c’ho ‘na memoria de fero…

  57. beh era una profezia semplice, per farla più gustosa doveva prevedere la dismissione dell’App store e la possibilità per tutti di installare qualsiasi applicazione e non solo quelle che dice apple.

    l’i-phone è un bel telefono cn alcuni limiti tecnici e con una interfaccia molto carina. ma ora come ora, se dovessi prendere un cellulare e avessi a disposizione cifre di quel tipo mi orienterei su altro.

  58. Quindi è ancora “bloccato” come software? :((((

    E come gestori?

    Ho visto che, contrariamente a quello dell’anno scorso, vodafone e tim lo offrono anche in modalità ricaricabile e non solo abbonamento, ma non ho capito se è possibile cambiare gestore senza craccarlo illegalmente (facendo così decadere la garanzia e rischiando grane)…

    E poi sta storia dei 10€ al mese… che vor dì? che se in un mese ne spendo 6 alla fine del mese mi azzerano i 4 residui???

  59. ma sciocco, dovevi commentare che non sono troppo vecchia per il vestito bianco! sei proprio un ingegnere!

  60. ehm… Marchesa… non so come dirtelo…

    …cioè…

    …il vestito bianco dopo i 25 è un po’ come l’adesivo “ho prestato la ferrari al giardiniere” sul baule di una punto…

    …ho avuto abbastanza tatto nel dirtelo?

    …be’, comunque sia una mia amica della nostra età si è sposata con un vestito crema: stava benone!

  61. hardla, ma tu che smartphone mi consiglieresti nell’ipotesi che decidessi di spenderci 700 euro?

  62. Ad ogni modo ho deciso che non mi sposo. E non perché nessuno me lo chiede seriamente, sia ben chiaro!

  63. Io mi sa che non mi sposo per dirottare il budget del pranzo su uno smartphone…

  64. @fry: non sono un esperto di questioni contrattuali dell’i-phone, comunque quello nuovo ora ce l’ha anche wind o tre, non ricordo… per quanto riguarda il telefono, guarderei qualcosa con android, o rimanendo iin symbian il mio modello preferito sarebbe il samsung omnia hd, ma a questi prezzi al momento non mi sento di considerarlo (comunque è sui 499, ben sotto del nuovo i-phone).

    @marchesa: hai perfettamente ragione: sono un ingegnere prima che un gentiluomo. secondo me in bianco staresti benissimo. e non mi rifersco alla pasta al burro, sia chiaro…..

  65. Sì, ce l’hanno vodafone e tim e credo lo prenderà anche h3g.

    Il problema è che io vorrei poter cambiare gestore una volta che l’iPhone ce l’ho, altrimenti fanno presto ad aumentarmi le tariffe senza che io possa reagire se il cel da 700euro lo posso usare solo col gestore con cui l’ho comprato.

    Bello il samsung. 8 megapixel contro 3….

Rispondi

-->