Eccomi

| 10 commenti

Eccomi. Certo, non sono il poeta Vasco Rossi. Non mostro delicatamente il dito medio mentre mi aggiusto le sopracciglia in un video MTV da milioniate di euro. Ma sono ancora qua. Eh già. Ehccheccazzo.
‘sto blog mi piace proprio, ma non mi viene più da mettermi qui e scrivere le peggio minchiate che mi possano passare per la cabeza.

Ma visto che sono bloccato in ufficio, a fare dei test per un software che non ne vuol sapere di funzionare, e che chissà ancora quanto ci dovrò stare, e visto soprattutto che sto aspettando che effettuino un nuovo rilascio, per testarne poi le modifiche, allora cazzeggio un po’ qui, sul caro vecchio blog.

Che poi ultimamente di cose me ne sarebbero pure successe, ma l’idea di mettermi alla tastiera e scriverle nero su bianco (a meno di cambi d’umore sul template, ovviamente), beh, mi affatica al solo pensiero. E non solo perché passo al computer i 2/3 della giornata. E’ un periodo estremamente positivo dal punto di vista umano, in cui alle solite cose pucciose che ho preso a scrivere da un po’ di tempo, s’è aggiunta con prepotenza una grande e finalmente scoperta passione per la fotografia, attiva e passiva. E lo so che state pensando a delle zozzerie, l’ho scritto apposta, che credete? Intendevo dire che ho preso a praticarla con un po’ di metodo, ho seguito un corso (beh, in realtà due) davvero molto utile e stimolante, che mi ha lasciato un sacco di voglie ancora inespresse di automiglioramento pratico (scattare meglio) e culturale (conoscere di più).

Dal punto di vista materiale invece nisba. Un tasto un po’ dolente, che non mi pare nemmeno giusto affrontare qui. Vi dico solo che se volete farmi delle donazioni potete scrivermi privatamente e vi faccio avere il mio IBAN. Ma in fondo non si può avere tutto, no? Pane amore e fantasia. Due cuori e una capanna. Ci son due coccodrilli e un orangotango. Chi troppo vuole nulla stringe. Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

E potrei anche continuare, per ore, visto che la situazione del software non si sblocca. Anzi per certi versi è pure peggio di prima. Sono in ufficio dalle 8. Non ho fatto pausa pranzo e fra mezz’oretta saranno 12 ore esatte e ininterrotte.

Se non altro lo straordinario aiuterà le mie finanze.
Always look for the bright side of life….
E sono ancora qua. Eh già. Eh già.
Eh già.
Già.

che merda di post….

Già…

10 Comments

  1. "che merda di post" mi sta facendo ridere con il sonoro :))))))))

  2. che poi facevo la simpatica e mi hai trattato anche male e d'ora in poi quando installi software ti lascio solo soletto con loro senza neanche un messaggino!

  3. e poi non l'avevi già usata su questo blog questa foto?

  4. dai, lasciami solo soletto! tanto ci sono già. sono solo in ufficio! le altre persone con cui comunico sono a roma.

    può darsi che la foto l'abbia già usata, ma la trovo parecchio indicata al momento!

  5. preferivo quello assurdo:

    dai, lasciamo solo soletto. tanto ci sono già. sono solo in ufficio. le altre persone con cui comunicano sono a roma.

  6. Invece dell'iban potresti mettere un bannerino di paypal per le donazioni con scritto "Offrimi un cuba!" 😀

  7. @marchesa: un bicchierino di 18?

    @secchin: e perché non pensare in grande? "offrimi un iPad 2"

  8. Si, va be, però tu non so vent'anni che scrivi sempre lo stesso post, che inizia un po' sussurrato, poi a metà gridi eeeeeeehh e finisci con la solita schitarrata con quelle distorsioni plasticose, piene di effetti digitali.

    Comunque un post così dovrei scriverlo anche io ogni due settimane: tante idee e poca voglia di scriverle. Almeno cinque post quasi pronti, ma nessuna che sia ancora lontanamente pubblicabile. Comunque sono ancora quì…eh già…eeeeeeeeeeehhhh

  9. sono in un periodo di pigrizia psicofisica molto ampia. tutte le mie energie le veicolo per le faccende di sopravvivenza e per le necessità amorose

Rispondi

-->