Earl Grey

| 6 commenti

Si, ok, sono andato a dormire alle 6. Non è molto diverso da quello che faccio tutti i venerdì, in fondo. Ma perché, e ripeto, perché mio padre ha deciso di lavorare sul mio computer (quello che ho in camera) proprio stamattina dalle 9 in poi? Alle 11 e qualcosa mi sono alzato e manco m’ha detto "ciao".

padre: "Vieni qui, aiutami un attimo. Ho un problema con un documento, non riesco a spostare delle cose"
io: "mmmpphhhmm, eeeh?"

Vabbé che da come ha descritto il problema poteva essere veramente qualsiasi cosa. Ma poi che cosa gli fa pensare che le buone maniere non siano necessarie e che io, dopo 5 ore di sonno disturbato dai suoi ticchettii, sia nelle condizioni psicofisiche migliori per risolvere l’ultima di una lunga serie di sue battaglie contro la tecnologia? Fammi almeno prendere il mio Earl Gray.

6 Comments

  1. Grazie, molto carino anche il tuo!

  2. Succede un po’ a tutti credo. Nonna, ore 8.30 di sabato( dopo il rientro a casa alle ore 3.30) ” Nu ti ve a travaggia’ stamattina?”.

  3. Si credo siano tutte variazioni del grande classico: madre che aspetta il sabato mattina per passare l’aspirapolvere o lucidatrice.

  4. Io te l’ho detto, poi fai tu.. Vedi Dani che avevamo ragione?

  5. Bella la tua lista dei referrer….. si può curiosare alla grande.

Rispondi

-->