Due amici contro

| 19 commenti

Ci sono uno, due oceani che li separano. Ci sono uno , due continenti di distanza. Ma tutti questi numeri sono nulla se parli di due amici veri. L’amicizia supera il mare, supera l’oceano e perfino il tempo. Ma prova a mettere, tra due amici, due colori diversi. Prova a contrapporre il giallo e il viola al verde e bianco e allora vedrai cosa succde.

Quei due amici ti racconteranno di pomeriggi passati su un campetto d’Albaro, vent’anni prima. Ti diranno che non erano veramente capaci di giocare, ma a loro non importava se il gialloviola non illuminava il gioco come un Magic Johnson, o il verdebianco non tirava da fuori con la precisione di un Larry Bird. Ti spiegheranno che tutti quei pomeriggi di primavera, accompagnati dalle note classiche del vicino conservatorio, li hanno fatti crescere.

Passerai ore a sentire storie di due amici con le scarpe, la maglietta e la canotta della loro squadra, che passavano le ricreazioni a parlare del tal giocatore e di perché lui era veramente il migliore. E forse riuscirai perfino a capire perché quei due amavano vestirsi come dei cretini agli occhi dei loro coetanei, e perché a loro piaceva così tanto sentirsi cretini, ma unici, non omologati.

Ti racconteranno anche che, anche dopo vent’anni, anche con due continenti di distanza, è bello parlare di due squadre lontane che tornano a giocarsi un campionato, cercando di infilare una palla a spicchi in un canestro che sembra sempre così piccolo. E allora li vedrai, quei due amici, ma li vedrai ancora adolescenti, mentre tentano di scoprire il loro posto nel mondo. E t’accorgerai che pur essendo cambiato tutto, in fondo, non è poi cambiato quel granché.

E che forse questo è un bene.
Forza Lakers.

19 Comments

  1. certo, il nostro posto nel mondo lo stiamo ancora cercando con lo stesso “stile” di un tempo, chi facendo sfondamento e rischiando di fare passi, chi tentando di aggirare una difesa arcigna… comunque siamo sempre virtualmente li’ a villa bombrini

    p.s. 2-1

  2. lo sai che non sono mai stato uno sportivo, ma quei momenti al campetto, in quell’età, con le nostre passioni sportive esibite in maniera un po’ cazzona… beh, mi sono stati davvero utili e sono tra i ricordi che porto dentro con maggiore cura.

    e poi queste finali NBA, di nuovo Lakers contro Celtics, sembrano fatte apposta per ricordare il passato, come del resto hai fatto anche tu…

  3. uh, se t’interessa ho trovato dei torrent ai files delle partite, audio inglese e video in alta definizione…

  4. Si tutti sti discorsi sui bei tempi passati e le giornate al campetto a giocare a basket..e ditelo che in realta stavate tappati in casa a giocare a One on One: Dr. J vs. Larry Bird sul glorioso commodore 64….

  5. PS e non per menarlo ma i Celtics hanno vinto anche a LA…(ed io ho vinto ben 33 euro puntandone 10…)

  6. il commodore 64 l’avevo già venduto da anni.

    comunque bella giornatina di merda oggi: i lekars perdono, l’italia manda a puttane il suo europeo, e al genoa sfuma la trattativa con palladino. per non parlare del diluvio preso sulla strada del tirotno in patria.

    e comunque, vi ringrazio per la sollecitudine nell’aggiornamento dei risultati, ma internet la so usare anche io, e comunque non mi dispiacerebbe poter vedere una partita di cui non so già il risultato, una volta tanto…

  7. perché? eri all’estero? dove?

  8. mio dio come ho scritto, stanotte….

    fry: ero a zurigo, a vedere italia-romania. il dria ha vinto due biglietti per la partita e ci siamo fatti due giorni di vacanza

    dedee: c’è questo meraviglioso sito spagnolo(http://www.rojadirecta.org/), con tutte le info per vedere lepartite in streaming, ma se ti registri ci sono anche i torrent di partite già giocate, e ho visto che l’NBA è in alta definizione…

  9. Che culo! E con che concorso li ha vinti?

  10. a Zurigo a vedere Italia Romania… non penso vi siate divertiti poi così tanto allo stadio, se me lo facevate sapere prima vi davo il numero di oscar e vi sareste potuti incontrare per una birra

  11. mi e’ venuta voglia di biscotti bianchi e neri con un morbido ripeno. non e’ che ti pagano per fare pubblicita’ occulta?

  12. mmm… niente heineken allora?

    (guarda che poi si sciolgono davvero e non li vedrai maimaimaimai più!)

  13. dedee: ma perché, abita a zurigo? no, comunque la partita è stata pure divertente, è il risultato che fa schifo!

    kutuzov: talmente occulta che mi sa che non l’ho capita.

    blixxxa: eh, non so mica se vengo. sarei da solo e non so neppure se ho ferie il giorno dopo…

  14. blixxxa: ho cambiato idea! allora mi sa che vengo, mi prendo ferie lunedì, e visto che martedì a genova è festa mi faccio un ponte!

  15. non troppo distante, a un’oretta di strada

  16. Eco qua…con il governo Berlusconi tutti si improvvisano in costruttori di ponti…ed io che tolleravo gia male il ponte sullo stretto di Messina…ah ma a proposito di politica… amico contro non hai niente da dire sulla vittoria “celtica”??

  17. lo sai che sono contro a queste puerili manifestazioni ludiche.

    mai che si tratti con lo stesso clamore, chennesò, una bella iniziativa culturale…

    ho parlato nelle sedi più appropriate, comunque…

Rispondi

-->