Cambio di stato

| 32 commenti

E’ un paio di mesi abbondanti che non passo di qui. Diciamocelo, non c’è niente di meglio che vivere la propria vita, piuttosto che raccontare, con dovizia di particolari, il perché non lo si sta facendo.

Però mi manca il blog, mi manca scrivere cazzate in libertà e trovare altri cazzoni che amano cazzeggiare con me  senza troppi scazzi. Mi manca poter nascondere con un fiotto di parole inutili un qualche concetto importante o una verità accennata appena appena. O una geniale stronzata, o una colossale minchiata, a seconda… E’ bello poter scrivere qualcosa di più elaborato di un ‘cambio stato’.

Perché diciamocelo una volta per tutte, Facebook è una merda. Da quando ho scritto il mio ultimo post, ecco la lista dei miei contributi alla comunità mondiale, utilizzando l’aggregatore umano più fico del momento, almeno qui in Italia:

HARDLA È mobile
24 agosto alle ore 13.07

HARDLA fa l’agente segreto
26 agosto alle ore 18.46

HARDLA Aleeeeeè
27 agosto alle ore 22.26

HARDLA  è un pasticcione
06 settembre alle ore 19.40

HARDLA si sente espansivo
15 settembre alle ore 23.08

HARDLA è sul treno dei desideri
18 settembre alle ore 17.38

HARDLA  e l’allineamento dei pianeti….
20 settembre alle ore 10.28

HARDLA  e i commenti invisibili
21 settembre alle ore 20.38

HARDLA  life is what happens while you’re making other plans
22 settembre alle ore 23.08

HARDLA  cazzeggia coi test più improbabili, e accetta suggerimenti
23 settembre alle ore 23.39

HARDLA si sente
26 settembre alle ore 10.55

HARDLA  Le poltroncine di unicredit sono molto comode. Penso che ci passerò tutte le pause pranzo!
28 settembre alle ore 13.31

HARDLA  ha sonno
30 settembre alle ore 19.27

HARDLA  non crolla
01 ottobre alle ore 13.47

HARDLA  inserisce un altro aggiornamento di stato pregno di significato.
02 ottobre alle ore 18.36


HARDLA è in incognito: occhiali da sole e baffi finti.
11 ottobre alle ore 13.41

HARDLA gioca
16 ottobre alle ore 6.58

Leggendo queste illuminanti perle di saggezza, non credo si possa evincere quanto gli ultimi due mesi siano stati importanti per me, bisognerebbe avere il manuale di decodifica.

Certo, è anche colpa d’una mia naturale ritrosia a diffondere i miei cazzi urbi et orbi: perché tizio potrebbe leggere, caio potrebbe offendersi, e sempronio, beh, a sempronio magari non fotte nulla di quello che combino, quindi chissenefrega. Però questo mi porta a scrivere roba in codice, o molto fome. Insomma, mi condiziona parecchio.

Ma. Ma sarebbe bello poter dire una volta tanto quello che si ha voglia di dire. Senza preoccupazioni. O almeno col minor numero di preoccupazioni possibili, in attesa di tempi anche migliori. E allora ‘fanculo:

HARDLA ama la sua ragazza
17 ottobre alle ore 20.21

E già che ci siamo:

HARDLA ha trovato casa
oggi, ora

Ben ritrovati a tutti quelli che sono ancora qui.
A presto.

32 Comments

  1. Domani lascio un commento come si deve. Ora non posso, sto chattando con IT.

  2. IT non esiste, è un personaggio di fantasia…..

  3. Già.
    FB è una merda.
    O meglio: lo è l’uso che se ne fa.

    Cazzo: FB NON è un blog.

    Dovrebbe servire solo come directory per trovare vecchi amici. Punto.

    Invece l’accozzaglia di giochetti e cazzate che si porta dietro, che è la formula del suo successo, è anche causa strutturale della sua morte. Come il capitalismo secondo lotta continua.

    O anche come le radiazioni che han fatto crescere il dinosauro secondo Nathan Never.

    Che poi ieri ho svuotato la maschera dall’acqua stando sott’acqua.
    Sono quelle piccole cose che ti danno sicurezza, anche se non so ancora compensare. Il che, forse, mi darebbe meno sicurezza, ma mi preserverebbe dalla perforazione del timpano!

    Fica la tua casa!

    Ah… casa amara casa omnia est…

  4. IT e SHE sono tratti da una storia vera.
     

  5. ma uno che ha stretto amicizia con rozzo cattiverio è credibile? Secondo me no… BUFFONE!!!!!

  6. comunque su FB si è liberi di accettare o meno gli amici, al contrario dei Blog, dove chiunque può capitare…. certo manca l’anonimato +/- presunto del blog, ma è pur sempre possibile registrarcisi come Dott Hardla o Italo Massimo….

  7. si ma nessun cambio stato di Italo Massimo sarà mai bello e divertente come un suo post, in un blog fatto apposta, con il template a tema.

    il fatto è che facebook, come twitter, spinge alla sintesi (anche se diversamente da twitter non credo ci siano limitazioni sul testo), permette la condivisione di testi e immagini e video, ma porta a uno scazzo mordi e fuggi, la scorciatoia della comunicazione fast-food.

    la soglia di attenzione si riduce ulteriormente, non che la nostra generazione ne avesse bisogno: l’attenzione di chi legge, che non deve più sorbirsi pappardelle interminabili, ma anche quella di chi vuole scrivere, che invece che pianificare un post ben scritto, se la cava con un cambio stato del cazzo e che spesso raggiunge un feedback anche maggiore di un qualsiasi post sul proprio blog.
    il discorso che faccio è sulla qualità del materiale condiviso, che su un blog, per sua natura, tende ad essere di un livello più alto.

    poi è ovvio che sono due mezzi diversi, e che possono benissimo coesistere, ma io, personalmente, mi sento molto più me stesso qui, dove uso uno pseudonimo ma scrivo cose più vere, che non su facebook, dove magari ci metto nome cognome e faccia, ma devo fornire una versione senza zuccheri.

  8. @marchesa: IT è un’iperbole, SHE è un personaggio di fantasia pura

  9. WOW hai trovato casa!
    Trovo che sia un momento bellissimo quando entri in una casa e la senti tua!
    Bravo e in bocca al lupo per la nuova vita 🙂

    maredidirac

  10. Non se ne poteva più di quella maglietta sulla sedia.
    Bentornato 🙂
    E che questa volta sia "a presto" per davvero.

    AurigaFenice

  11. Bene, bene..  

    Son proprio curioso di vedere dal vivo la casetta nuova..

    Il feedback, umanamente necessario, lo si ha anche sul blog se è "di qualià" ma non è da tutti tenere un blog "di qualità". Non solo per i contenuti e la grafica ma per quel fisiologicamente necessario "aggiornare".. Forse in molti si teneva un blog per essere legittimati a scambiare due righe non da "utenti anonimi", non so.. e FB ci è venuto incontro risolvendo il problema.

    I blogs ai bloggers veri e FB per tutti insomma!

  12. @maredidirac: grazie, al momento non la sento ancora del tutto mia, anche perché è vuota e non ci nemmeno fatto la cacca dentro 🙂
    ma i tempi spero siano molto ridotti

    @aurigafenice: sì, era tempo di mettere in ordine i miei vestiti sparsi per casa, anche perché adesso devo impacchettarli e traslocarli!

    @secchin: non so, non credo sia importante avere un blog "di qualità", credo che qualsiasi blog di ragazzine kikkose abbia più dignità del più fico dei profili di facebook, con video stilosi e canzoni ricercate. almeno  per l’impegno che ci vuole. poi magari cambierò idea, eh…

  13. Mi candido per venire a fare la cacca per primo a casa tua

    Facebook:

    Matteo ha fatto la cacca per primo a casa di hardla
    28 ottobre ore 2015

    Hardla apre le finestre e scappa sul terrazzino di casa sua
    28 ottobre ore 2016

    Ohhh soddisfazione, facciadilibro non è cosi inutile allora….

  14. mi sa che per la cacca arrivi comunque in ritardo….

  15. Bastardo, ti sei purgato per fregarmi eh?

  16. la prima cacca non si scorda mai!

  17. Siete sicuri che i vostri cessi non scarichino nel mio ufficio…?

  18. @panchin: non mi permetterei mai, non ho detto d’essere stato io…

    @fry: dipende, se sei sul livello del mare sarebbe un percorso tortuoso ma possibile!

  19. pochi metri più su del mare… là dove è più marrone…

  20. bentornato !!!!

    S

  21. Quando lo dicevo io che feisbuc è una merda mi davate dello snob. Andateveneaffanculo.

  22. ma allora Italo Massimo è… oh no! che brutta figura che ho fatto!
    dove è questa casa?

  23. mi ha mangiato una parte del commento che diceva "spero di non metterti in imbarazzo", almeno non troppo!
    Insomma questo post mi piace parecchio.

  24. bentornato! da una profuga del blog e di fb, in egual misura

  25. @fry: beh: io abito davanti a dove è più grigio!

    @S: grazie!

    @spassky: ma tu SEI snob! a prescindere da quello che fai!

    @nevernevermore: è in zona piazza sarzano, si vede il porto

    @marchesadesade: non mi metti in imbarazzo, figurarsi, è tardi per questo (o troppo poco, dipende). piuttosto tu con quel nickname….

    @blixxxa: spero che il barcone della speraza ti riporti quanto prima in laguna davanti al tuo piccì

  26. Rileggendo meglio..
    non è che tra le righe stai dicendo che fuori dall’Italia c’è qualche altro aggregatore umano ancora più fico di FB e che tra un po’ arriverà anche qui da noi, vero?! No eh?! E no eh?! 🙂

  27. piuttosto io cosa? ho già messo il frustino in valigia!

  28. @secchin: qui da noi si parla poco di Twitter, in America invece è molto di moda, preparati. Anzi, scegli un posto e stai sempre lì, che è meglio…

    @marchesa: bene, così t’arrestano all’aeroporto…

  29. non è di metallo, è di cuoio!

  30. mica esistono solo i metal detector, sai?

  31. valigia

    Twitter da noi è nato ed è morto almeno 3 anni fa.

Rispondi

-->