| 9 commenti

Oh, si, signori. Un discreto silenzio di pioggia assorda la via, finalmente. Un silenzio fatto di musica, di fumo e whisky, fumoso anch’esso, come le parole che non scrivo mai. Parole barocche e arcane, come piacciono a me, intuìte o intuìbili, come mi piace tacerle. Parole liquide, avrei scritto un tempo, parole bagnate, scrivo oggi. E’ tempo di cambiar stagione, di indossare di nuovo il mio vecchio soprabito di pelle, e riprovare a fare quel mio odioso sorriso ironico.


Canto una canzone che non è stata ancora scritta, un motivo solo mio, che io solo posso cantare. E’ ora di ballare la musica che mi piace ascoltare, di urtare la gente, di spingerla via o tirarla a me, di urlare nel rumore, di star zitto nel silenzio assordante della pioggia. Ho voglia di volere, mentre cammino indifferente per la strada bagnata. E quando mi sarò bagnato i capelli, allora manderò affanculo con un bacio, e amerò con uno schiaffo.


Le domande sono finite, e nessuno ha vinto, nessuno poteva conoscere le risposte. Domani ci si riprova. 

9 Comments

  1. la vita che vuoi è seduta da qualche parte e ti aspetta…domani..è ferma ad aspettarci tutti…domani…proviamo a lasciarci a casa per un pò…camminare con la testa vuota, vuota dei pensieri soliti che immobilizzano…non ci vuole un’ altra vita in fondo…ci vuole un ‘altra testa…almeno credo

  2. ed è anche tempo di un discreto ottimismo….tipo un vento allegro che lo senti nei capelli, che sale nelle narici…che danza in mezzo alle onde prima di gonfiare antiche vele ed allora scricchiola tutta la nave che pigra si rimette in rotta…un po come certe emozioni a lungo dimenticate…ciao e scusa per il we…sono stato malato….e forse un po malvagio….Panz

  3. ochei, dai, comincio dopo il 25 a digiunare. un malto scozzese?

  4. bello essere capiti… non credevo…

  5. Ti ho linkato. Ci ho messo un pò dal momento della decisione ad oggi,circa due mesi. Però ci sono riuscita. Per un titolo decente-link al tuo blog dovrai aspettare naturalmente……..

  6. Beh, grazie! Posso suggerirti degli appellativi che la gente trova appropriati per me: “quello lì”, “ehi, tu con la maglietta nera”, “il tizio che cammina saltellando”

  7. Non avevo notato che camminavi saltellando….potrei mettere “il tipo che sembra un ventiduenne e invece è un trentenne suonato” (anche se non credibile)…..

  8. te l’ho detto, dipende dalla rasatura, non c’è niente di meglio di una bella rasatura per dimostrare qualche anno in meno….

  9. orpole.. avrei dato questo pezzo al panzon… e invece mi scopro in fondo la firmetta dell’ Hardla…poffare oserei dire!!!:-))
    sono troppo un fottutissimo ottimista di questi tempi per riuscire a comprenderti!!:-))
    sk1

Rispondi

-->