| 6 commenti

“Giro nel mio deserto e stò tranquillo
ho solo il vento per barriera
Ah, che cavaliere triste
in realtà avevo dato il cuore
alla luna
e la luna l’ho barattata col temporale
e il temporale con un tempo ancor meno normale
e il tempo stesso con una spada
che mi accompagnasse
fuori dei confini di quello che è reale.”



Venerdi…scandisco piano le sillabe, poi le lettere, le vocali….ho un mal di gola terribile, ma come in ogni cosa della vita, secondo la giusta/ingiusta filosofia del Tao, questo mi fa gustare maggiormente le parole…Ho una sensazione di tragedia incombente, come che tutto dovesse andare male, la sensazione del capitano di un vapore di secoli fa, immerso nella nebbia…la nebbia…la vita…mah ho bisogno dei miei spazi originari…la mia terra verde d’inverno, abbracciata eternamente al suo vecchio amante, un signore blu…che a volte la accarezza dolcemente cantandole antichissime nenie…a volte è violento urla e strepita malmenandola…la mia terra fatta di angoli che conosco e che penso miei, come queste dita, come questi capelli…la mia terra popolata da moltitudini di volti…..


E più mi accorgo di amare l’ignota destinazione
più lungo sterpi e rovesci
non ritorno.


A me, a me, a me
una pazzia d’argento
al mio cavallo una pazzia di biada


I volti…ci sono quelli che sbiadiscono nella memoria, quelli che cambiano nella nostra testa, in realta vivono in noi, cambiando piccoli particolari, espressioni colori…ci sono quelli desiderati di amici, antichi amori, o di persone care che purtroppo possono vivere solo nei nostri ricordi…e poi ci sono quelli che rivedro presto, quelli con cui si condivide sempre un qualcosa che con una gioiosa onda ci si ritrova sempre sulla stessa spiaggia, il solito bar, a dire le solite cose scontate, ad impersonare l’Humprey Bogart che è un po in tutti noi….


Ah, come hai potuto pensare
di cambiarci la strada
che se la morte è soltanto un mare
vedi, mi ci tuffo vestito


Ahi, polvere delle mie strade
ah, scintille del mio mare inaridito
come hai potuto pensare
di spogliarmi proprio adesso
giro nel mio deserto e fa lo stesso


Per non scalfire il tuo senso morale
ma dentro
caro il mio ingegnoso narratore, dentro,
dentro è tutto un altro carnevale


Ma allora perche questo spleen, questo oscurarsi di umore…la vita gira, va (avanti o indietro alla fine poco importa) che sia qualcosa che non ho digerito dal mio passato prossimo o remoto che sia….che forse sia la parte di Ing. in “Corriera” che ho scelto di vivere…scelto…ecco forse….


Mi porto dietro latta, legni
l’antico arsenale
carambole di fantasmi io conservo
conservo pezzi di temporale
le chiacchiere sul mercato
che vergogna, che spavento
la normalità eterna


Risvegliarmi un’altra volta senza fiato
fra il pianto scemo del barbiere
e il sudore muto del curato
io qui vedo l’orizzonte
e faccio finta di accettare
le predizioni della scimmia che indovina
Io, tirar di scherma con la grandine, le dame.


Ah, che compagnie infelici
cavalieri di specchi, minestre di radici
dormo nella follia
e tutto il teatro con me


Ora ci sono…caro Matte…tu non hai mai scelto un Belino! Ohh ora ci sono…ed è per questo che forse proprio per le mie non scelte…ora si lo sento finalmente sono LIBERO! e allora se uno è libero…il respiro aumenta…il cuore si sente scoppiettare nel petto…ci siamo…siamo pronti…ora andiamo….sono di nuovo pronto per la lotta del quotidiano…pr dimostrare quanto duro sono (vero Humprey?)….dalla prox settimana pero!….Buon week end…anche a voi Bogart del mondo……PANZ


Ma senti che odore di carta e incenso
da una parte ti dico grazie
e dall’altra continuo
solo e senza corpo a scornarmi con il vento.


PS Trimo lo so che avrai da dire sull’impaginazione…ma..W la LIBERTA’










































6 Comments

  1. ehehehe, sei diventato l’idolo del mio oculista

  2. per rispetto alla tua emancipazione lo lascio come l’hai pubblicato tu…

  3. sarebbe interessante capire qualcosa 🙂

  4. vabbé, ho capito, aumento il font…

  5. ahhhhhhh la piu’ bella canzone di Fossati!!!!!! Andrea finalmente qualcuno che ci pensa a rendere il tuo blog un po’ piu’ appassionante! Ciao ciao explorer5

  6. eh, si, per questo non scrivo più nulla da mercoledì scorso… non voglio sfigurare…

Rispondi

-->